05:23 18 Luglio 2018
Artificial intelligence

Russia, Chiesa ortodossa contro la tecnologia per creare un "nuovo uomo"

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
150

Le nuove tecnologie utilizzate per creare un "uomo nuovo" possono diventare uno strumento di abuso della libertà dell'individuo. Lo ha dichiarato il portavoce della Chiesa ortodossa russa Vladimir Legoyda.

"La Chiesa ha sempre difeso l'inviolabilità della dignità umana, che non può essere messa in discussione con l'uso dell'ingegneria genetica, la clonazione, la cyborgizzazione e altre tecnologie. L'umanità non può creare un uomo nuovo, e i tentativi di farlo con mezzi diversi in tempi diversi non ha portato altro che sofferenza", ha detto Legoyda.

Egli ha spiegato che la Chiesa non è contraria alla scienza e alla tecnologia in generale, ma condanna quelle tecniche che pretendono di migliorare l'uomo.

"Non possiamo permettere che diventino uno strumento di violenza contro la libertà umana", ha affermato.

Le dichiarazioni di Legoyda sono indirizzate soprattutto contro la relazione, redatta da un gruppo di esperti russi, dal titolo "Dopo l'uomo. L'ideologia e la propaganda transumanista nel mondo moderno".    

Correlati:

Inghilterra: la chiesa aiuta a migliorare la rete internet mobile
“Il cirillico non si concede con facilità”:perché gli italiani frequentano la chiesa russa
Prete polacco trasforma la chiesa in una curva: prima la messa, poi la partita
Tags:
critica, scienza, tecnologia, Chiesa Ortodossa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik