13:00 22 Luglio 2018
Bandiera Austria

Media: l'intelligence tedesca ha spiato le organizzazioni internazionali in Austria

© Fotolia / Kristina Afanasyeva
Mondo
URL abbreviato
605

La BND, i servizio federale tedesco di intelligence, ha condotto una sorveglianza sistematica delle reti di comunicazione del governo austriaco, delle missioni diplomatiche e delle sedi di organizzazioni internazionali a Vienna. Lo riferisce la rivista Profil.

Secondo la pubblicazione, dal 1999 al 2006 la BND ha seguito le comunicazioni dell'ufficio del cancelliere austriaco, i ministeri degli Affari Esteri e della Difesa, l'Interpol austriaca, la Camera di commercio austriaca, il ministero dell'Immigrazione, le università tecniche, diverse moschee, la comunità musulmana in Austria e le organizzazioni non governative.

Tale controllo sarebbe stato esteso anche alle missioni diplomatiche e alle organizzazioni internazionali con sede a Vienna. L'elenco include 75 ambasciate, in particolare due numeri dell'addetto militare della Turchia; l'Organizzazione di paesi esportatori di petrolio (OPEC), l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), l'Agenzia internazionale dell'energia atomica (AIEA), l'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine, l'Organizzazione per lo Sviluppo Industriale delle Nazioni Unite (UNIDO) e l'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari spaziali esterni. 

La pubblicazione afferma anche che i servizi tedeschi hanno anche tracciato le comunicazioni di dozzine di aziende con sede in Austria, tra cui società austriache della difesa, banche e imprese metallurgiche.

La BND avrebbe pure intercettato innumerevoli telefoni cellulari di persone legate al terrorismo, al finanziamento del terrorismo, al crimine organizzato e al riciclaggio di denaro. 

Nel mirino dell'intelligence tedesca è finita anche la redazione di politica estera dell'agenzia stampa austriaca APA.    

Correlati:

Frankfurter Allgemeine: Austria e Italia sfidano la politica migratoria della Merkel
Austria, Vienna chiuderà 7 moschee ed espellerà 40 imam
L'Austria intende rafforzare il dialogo UE-Russia
Tags:
intercettazioni, organizzazioni internazionali, Intelligence, Austria, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik