21:12 22 Ottobre 2018
Serb March in support of Serbia's territorial integrity

La Serbia diventerà il centro per ospitare i migranti a lungo termine?

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Mondo
URL abbreviato
109

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha confermato la dichiarazione dei colleghi danesi: c'è un piano di collocamento dei centri di permanenza a lungo termine per i rifugiati sul territorio dei paesi europei non membri dell'UE. I media parlano di Ucraina, Albania, Bosnia-Erzegovina.

Non è chiaro se è considerato paese ospitante anche la Serbia. Il Commissariato per i rifugiati a Sputnik ha risposto che, dopo le dichiarazioni dei paesi occidentali sulla fine del ricevimento di migranti, in Serbia non è stato osservato un aumento del numero di rifugiati e che non hanno alcuna informazione riguardo la pianificazione dei centri.

Delle prospettive secondo cui la Serbia diventi un rifugio per molti migranti a Sputnik ha parlato Rados Djurovic, direttore del Centro di aiuto richiedenti asilo in Serbia. Dice anche che questa possibilità ci sia esclusivamente per quanto hanno riferito dai media. Djurovic racconta che la politica di controllo dei flussi migratori in Serbia è insoddisfacente, nel paese non c'è nessuna strategia coerente, né un efficace algoritmo per gestire i rifugiati.

"Per quanto riguarda l'accoglienza dei rifugiati e la procedura legale, la situazione è brutta. Loro forniscono pasti e un tetto, ma niente di più. La procedura è così complessa e burocratizzata che delle 2.373 persone, che hanno chiesto asilo in Serbia, negli ultimi 4 mesi solo 70 sono riusciti a formalizzare la richiesta, perché la presentazione della domanda richiede la presenza del personale del rappresentante dell'Ufficio per l'asilo.

Solo 73 richiedenti asilo sono riusciti a superare il colloquio di lavoro. Le statistiche mostrano eloquentemente la debolezza dell'intero sistema", afferma il portavoce, secondo cui i rifugiati arrivano ogni giorno in Serbia dalla Macedonia e Bulgaria, ma anche con gli aerei dall'Iran. 

"Uno dei problemi principali della Serbia nel contesto della situazione migranti, oltre al fatto che si trovano proprio ai confini dell'UE, è l'illecito ritorno dei profughi da Croazia e Ungheria. E di recente, dalla Bosnia in Serbia sono tornati altri migranti" ha detto l'esperto.

Correlati:

La Serbia racconterà i crimini della NATO
Serbia: la difesa cinese in Europa attraverso Belgrado?
Presidente della Serbia: il popolo del paese deciderà sul Kosovo con un referendum
Tags:
migranti, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik