11:31 15 Agosto 2018
Il sistema balistico intercontinentale Sarmat

Esperto: come schierare missili Sarmat

© Sputnik . Sergei Kazak
Mondo
URL abbreviato
9132

I razzi Sarmat saranno collocati in istallazioni vulnerabili, quindi è consigliabile dotarli con uno-due testate, per la possibilità di una rapida azione della Russia per il potenziale nucleare in caso di necessità.

Lo ha detto a margine del forum di Lussemburgo a Ginevra Alex Arbatov, che dirige il centro per la sicurezza internazionale dell'Istituto di economia mondiale e relazioni internazionali dell'Accademia delle scienze russa. Come riportato in precedenza, MBS RS-28 Sarmat sostituirà alla base Voevod i più potenti missili strategici nel mondo RS-20V, secondo la classificazione NATO, i SS-18 "Satana", nella divisione RVSN.

"I nuovi missili Sarmat saranno installati nelle istallazioni che si conoscevano già 30 anni fa, rientrano nel cratere dell'esplosione nucleare con precisione di guida. Quindi, a mio parere, bisogna distribuire i missili con una o due testate, con uno scopo utile. Inoltre se su di loro si istallano dieci o venti testate, lo scopo è favorevole, possono essere colpiti da missili con uno-due testate", ha detto l'accademico. Secondo lui, negli USA i missili di tipo Minuteman sono nelle stesse basi vulnerabili con una sola testata. A suo parere, i Sarmat, dotati di uno-due cariche, potrebbero essere depositati in diversi posti, la Russia può usarli rapidamente in caso di necessità, proprio perché gli USA recuperano il loro potenziale nucleare.

"A causa di questo, potremmo mettere in allerta più complessi, come gli Yars, i Bulava e costruire una barca Borea: non è realizzabile il piano di otto barche entro il 2020, sarà necessario dopo questo periodo, costruirne, non otto ma dodici. E bisogna tenere testate Sarmat di riserva, proprio come fanno gli USA, mantenendo una riserva di missili Trident e Minuteman. Allora noi, come gli americani, saremo in grado rapidamente in caso di necessità, di ripristinare il potenziale nucleare", ha concluso l'accademico. Il missile balistico intercontinentale Sarmat è stato sviluppato dal centro Makeev. Come previsto, la serie di forniture Sarmat per le Forze Missilistiche strategiche inizierà nel 2019.

Al forum internazionale lussemburghese forum per evitare un disastro nucleare si continua il lavoro dal 12 giugno a Ginevra. Nella composizione del consiglio consultivo del forum ci sono 49 dei più rinomati e conosciuti esperti di 14 paesi. Le attività principali del forum sono l'analisi dei rischi connessi alla diffusione delle armi nucleari e lo sviluppo di specifici suggerimenti, le raccomandazioni per la linea di una ulteriore riduzione delle armi nucleari, il rafforzamento delle modalità nucleari e missilistiche di non proliferazione, per contrastare i tentativi di acquisizione di armi nucleari e tecnologie nucleari da parte di organizzazioni terroristiche, la risoluzione di crisi regionali.

Correlati:

I test del missile intercontinentale russo Sarmat
In preparazione nuovi test del missile intercontinentale Sarmat
Sarmat, ovvero come leggere in Occidente il riarmo russo
Tags:
missile, missile balistico, Missili, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik