23:03 20 Novembre 2018
Polish tank commander smiles after a NATO Response Force (NRF) exercise in Zagan, southwest Poland on June 18, 2015.

Per le esercitazioni NATO nei paesi baltici soffre il popolo delle repubbliche

© AFP 2018 / Janek Skarzynski
Mondo
URL abbreviato
2211

Lo dice il commentatore militare Alexander Zhilin a Sputnik.

Secondo lui, poche persone pensano che la NATO, inserendo nel Baltico il suo contingente, concentri una vera forza, invece espone la popolazione di questi paesi ad una minaccia, perché in realtà si tratta di un confronto diretto con la Russia.

"Non possiamo non reagire a questa situazione, quindi le prostitute gioiscono, prostitute politiche che ricevono soldi dagli anglosassoni sacrificando gli interessi nazionali. Si può notare ovunque e si scopre, che vincono le prostitute" ha detto Zhilin.

In Polonia e nei paesi Baltici, dal 3 al 15 giugno si svolgono le esercitazioni Saber Strike — 2018, con la partecipazione di 18 mila militari dei paesi della NATO e degli alleati dell'alleanza.

Correlati:

Esperti commentano il primo anno del Montenegro nella NATO
Chi è più forte: la SCO o la NATO?
Turchia spiega le preoccupazioni della NATO per l'acquisto dei lanciamissili russi S-400
Tags:
esercitazioni, NATO, Paesi Baltici
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik