16:02 17 Ottobre 2018
Mezzi militari americani in Siria

Ministero della difesa: come le armi americane finiscono in mano ai terroristi in Siria

© AP Photo / APTV
Mondo
URL abbreviato
6116

La stragrande maggioranza delle armi fornite dagli USA dall'opposizione in Siria finisce nelle mani dei terroristi di Jabhat al-Nuṣra e dello Stato islamico, il cui fine, come per Washington, è di rovesciare il legittimo governo della Siria, dichiara il portavoce ufficiale del Ministero della Difesa russo, il maggiore generale Igor Konashenkov.

Il Ministero della Difesa russo ha commentato la dichiarazione del capo del Pentagono secondo il quale il presidente della Siria Bashar al-Assad, con il sostegno di Iran e Russia "abbia presumibilmente portato il popolo siriano alla catastrofe", e che le formazioni curde delle Forze Femocratiche Siriane è "l'unica organizzazione impegnata nelal dura lotta per sconfiggere lo Stato Islamico in Siria.

"Per tutto questo tempo, Washington si è concentrata sul finanziamento e ha diretto le spedizioni di armi per centinaia di milioni di dollari della fittizia "opposizione siriana". Tuttavia, la stragrande maggioranza delle armi e munizioni inviate dagli Stati Uniti è finita nelle mani dei militanti del ramo siriano di Al-Qaeda, Jabhat al-Nusra e dello Stato Islamico, i cui obiettivi, per coincidenza con la politica di Washington, sono il rovesciamento del governo legittimo della Siria", ha detto Konashenkov.

Correlati:

Siria, scoperto campo di addestramento ISIS per bambini
Media: esperti non credono ai test Su-57 in Siria
Sebastian Kurz: Russia contribuisca alla pace in Siria e Ucraina
Tags:
guerra, Guerra, Guerra al Daesh, Guerra, Stato Islamico, Al Nusra, Al Qaeda, Il Ministero della Difesa, Bashar al-Assad, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik