20:44 22 Giugno 2018
Mondo

Scienza, scoperta nuova epidemia pericolosa per l’uomo e veicolata dai cani

Mondo
URL abbreviato
1168

Scienziati americani hanno scoperto un nuovo virus che colpisce i cani, simile all'influenza aviaria e suina ma più pericoloso. Lo riferisce la rivista mBio.

"La diffusione del virus dell'influenza canina è pericolosa perché il loro livello di diversità genetica è alto quasi quanto quello degli esseri umani. Ciò aumenta significativamente la probabilità che il virus possa adattarsi ad infettare anche gli esseri umani", ha detto Adolfo Garcia-Sastre della Mount Sinai Medical School di New York.

Le epidemie di influenza aviaria (H5N1) e suina (H3N2) alla fine dell'ultimo decennio hanno causato serie preoccupazioni tra gli specialisti. Molti di loro li paragonarono all'epidemia dell'influenza spagnola, che nel 1918 uccise milioni di persone.

I virologi americani hanno scoperto i virus delle epidemie di influenza canina, verificatesi in Cina, nelle province di Guandong e Guanxi, contengono frammenti dei genomi di tre diversi ceppi influenzali, H1N1, H3N8 e H3N2, che in precedenza riguardavano solo umani, uccelli e maiali, ma non cani.

Gli scienziati ritengono che una nuova famiglia di agenti patogeni appartenenti al gruppo H1N1 sia diffusa da goccioline trasportate dall'aria ed è in grado di infettare sia cani che maiali. Ora gli scienziati stanno conducendo esperimenti con colture di cellule polmonari umane per capire se il virus può penetrare nel corpo umano.    

Correlati:

Scienza: il sesso in età avanzata aiuta a conservare la memoria
Scienza, trovati gli oggetti più antichi nell'universo
La mancanza di donne nella scienza è colpa della loro autostima
Tags:
Epidemia, cani, influenza, virus, Cina, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik