21:05 22 Giugno 2018
Mikhail Gorbaciov, politico sovietico, l'ultimo presidente dell'URSS

Russia e USA non sono destinate al confronto, ritiene Gorbacev

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Mondo
URL abbreviato
1145

Russia e USA non sono destinate al confronto, è necessario stabilire un dialogo e tornare alla prospettiva di cooperazione e di partenariato, ha detto l'ex presidente dell'URSS Mikhail Gorbaciov.

Lunedì alla Fondazione Gorbacev, una tavola rotonda, dedicata al 30esimo anniversario della visita del presidente USA Ronald Reagan a Mosca e al vertice sovietico-americano. Nel suo discorso ai partecipanti della tavola rotonda, pubblicato martedì sul sito web della fondazione, l'ex presidente dell'URSS ha espresso la speranza che i due paesi "abbiano la forza e l'energia per l'enorme lavoro che è necessario per uscire da questo circolo vizioso e iniziare a muoversi verso la normalità'".

"E dobbiamo guardare avanti, tornare alla prospettiva di collaborazione e di partenariato. Ci abbiamo a suo tempo pensato sul serio, e oggi qualcuno dice che è un'utopia, e la Russia e l'America sono condannate al confronto. Rispondo: no, non è così", ha detto Gorbaciov. Ricordando gli eventi di trent'anni fa, ha espresso la convinzione che dell'esperienza di quegli anni si deve tener conto oggi: "dimostra che nelle situazioni più difficili non bisogna farsi prendere dal panico, il pessimismo".

"Allo stesso tempo, nella valutazione della situazione attuale nel mondo e nelle relazioni tra i nostri paesi si deve mostrare sobrietà e realismo. Nel corso degli ultimi anni ho con grande preoccupazione seguito quello che accade nelle nostre relazioni. Sotto la minaccia si è rivelato importante ciò che a suo tempo si è riusciti a raggiungere: la fiducia, la cessazione della corsa agli armamenti, la cooperazione e la prospettiva di partenariato" ha detto il politico. La ragione più importante degli attuali problemi nelle relazioni bilaterali, a suo parere, è "l'errata valutazione in Occidente, e, soprattutto, negli USA, dell'evento della fine della guerra fredda".

E ' stata una vittoria comune, ha sottolineato l'ex leader sovietico, "ma invece di accettare tutto questo, l'Occidente ha annunciato la sua vittoria nella guerra fredda". Gli Stati Uniti hanno concluso che "bisogna aumentare la forza, imporre la propria volontà, a costruire un mondo unipolare, l'impero americano", ha detto il politico. "Le conseguenze sono note in Medio Oriente e nel Mediterraneo e in Europa, in Jugoslavia, e ora in Ucraina. E questo accade in tutto il continente, dove hanno avuto inizio due guerre mondiali! Credo che i conflitti e l'applicazione del potere in Europa siano soprattutto imperdonabili. Questo è il più grande fallimento europeo e della politica mondiale" ha detto Gorbaciov.

Ha ricordato che in Europa non è stato costruito un sistema completo di sicurezza, che copra tutti i paesi. "Abbiamo proposto di creare un Consiglio di sicurezza per l'Europa, e questa idea ha avuto il sostegno di Mitterrand, Genscher, Scowcroft. Ma è stato ignorato" ha detto l'ex presidente dell'URSS.

Invece, ha sottolineato, "in contrasto non solo con la posizione della Russia, ma di molti politici e diplomatici Occidentali", la NATO ha cominciato ad espandersi.

"Non voglio elencare tutti gli esempi di azione unilaterale USA. In Russia sono stati percepiti in modo inequivocabile: i nostri interessi non sono considerati, ci vogliono espellere dalla politica mondiale. Quindi, parlare con la Russia, non si può. Se qualcuno si aspettava che la Russia accettasse un ruolo secondario nel mondo degli affari, per non difendere i suoi interessi, questo è stato un errore grossolano. Allo stesso modo non si sono concretizzati i calcoli di isolamento della Russia",  ha detto Gorbaciov. Egli ha sottolineato che questa è la reale situazione tra i due paesi, "e ora c'è bisogno di una politica realistica" per avviarsi all'uscita dall'attuale situazione di stallo.

Correlati:

Gorbaciov: attacco in Siria un esercizio prima del "vero attacco"
Gorbaciov chiede impegno personale di Putin e Trump per salvaguardare trattato euromissili
Gorbaciov alla Bild: "segnali di guerra fredda, corsa alle armi è un dato di fatto"
Tags:
Collaborazione con la Russia, Michail Gorbaciov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik