16:49 24 Giugno 2018
Rodrigo Duterte

Duterte “manda al diavolo” un rappresentante ONU

© REUTERS / Kim Kyung-Hoon
Mondo
URL abbreviato
7161

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha proposto al relatore speciale dell’ONU Diego Garcia-Sayan di “andare al diavolo”, riporta RT.

Duterte ha risposto bruscamente alla critica dell'esporto sul sistema giudiziario delle Filippine.

In precedenza, il capo dello stato ha definito il giudice della Corte Suprema delle Filippine, Maria Lourdes Sereno, un "nemico" e ha deciso di licenziarla a causa del suo rifiuto di votare a favore per un certo numero di proposte del presidente. Il Relatore speciale sull'indipendenza di giudici e avvocati ha definito tale iniziativa una minaccia per l'indipendenza della corte.

"Digli di non interferire negli affari del mio paese, che vada all'inferno", ha risposto Duterte. Il presidente ha anche aggiunto che non riconosce il suo status di relatore delle Nazioni Unite.

Il capo delle Filippine è noto per le sue dichiarazioni aspre e scandalose. Una volta Duterte ha definito una volta l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama "un figlio di p*****a", mentre il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e l'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump secondo Duterte sono "pazzi".

 

Correlati:

Duterte: Kim Jong-un è il mio idolo
Duterte ha ordinato alla polizia di riprendere la lotta ai trafficanti
Russia-Filippine, incontro tra Duterte e Putin a margine del vertice APEC
Filippine, Duterte: Città di Marawi liberata dai terroristi
Tags:
Relazioni Internazionali, relazione, relazioni diplomatiche, relazioni diplomatiche, ONU, Rodrigo Duterte, Barack Obama, Filippine
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik