18:05 18 Dicembre 2018
Mucca

In Bulgaria vogliono sopprimere una mucca “clandestina”

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
127

Vogliono sopprimere una mucca incinta di nome Penka proveniente dalla Bulgaria per aver attraversato illegalmente il confine con la Serbia, scrive l'Independent.

A metà maggio la mucca era scappata dal suo proprietario, l'allevatore bulgaro Ivan Haralampiev, ed aveva attraversato il confine serbo dopo aver percorso 20 chilometri. Due settimane dopo un allevatore serbo ha restituito Penka al suo legittimo proprietario.

Tuttavia, ora la mucca rischia di essere soppressa, perché la Serbia non fa parte dell'Unione Europea e le norme non consentono l'attraversamento del confine senza le pratiche doganali. Inoltre l'animale deve essere in possesso di un certificato sanitario veterinario conforme ai regolamenti della UE.

Il proprietario di Penka è sorpreso dal fatto che l'animale abbia attraversato il confine inosservato, e rileva che la mucca ha una certificazione veterinaria rilasciata dalla Serbia in cui si conferma la sua buona salute.

Il proprietario della mucca spera di salvarle la vita, attirando l'attenzione dell'opinione pubblica.

Il sito web change.org ha iniziato a raccogliere le firme per una petizione che chiede alle autorità dell'UE di fare un'eccezione per questa mucca. Al momento hanno firmato poco meno di 4.500 persone.

Tags:
Società, Animali, Unione Europea, UE, Serbia, Bulgaria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik