16:52 24 Giugno 2018
Bandiera russa

Guardian: Juncker ha chiesto di farla finita con "la demonizzazione della Russia"

© Sputnik . Sergey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
10360

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha chiesto di farla finita con "la demonizzazione della Russia", scrive il Guardian.

Come osserva edizione, anche se Juncker non ha intenzione di dimenticare le differenze di Bruxelles e Mosca, a suo avviso, l'UE e la Russia dovrebbero recuperare legami in molti settori, dove è ancora possibile collaborare. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker lo ha chiesto dopo che due mesi fa l'UE ha espulso diplomatici russi in risposta all'avvelenamento dell'ex agente a Salisbury, scrive il Guardian.

Juncker ha anche sottolineato che, prendendo in considerazione la dimensione e l'importanza della Russia, per l'UE è giunto il momento di ricostruire i legami con Mosca.

"Credo davvero che abbiamo bisogno di ricostruire i legami con la Russia" ha detto il politico. "Non mi piace l'attuale stato delle nostre relazioni. Non siamo d'accordo con le azioni della Russia in Crimea e Ucraina Orientale, tuttavia non dobbiamo dimenticare che la superficie di tutta l'Unione Europea è di 5,5 milioni chilometri quadrati, mentre quella della Russia è di 70,5". In realtà quella della Russia è di 17,1 milioni di chilometri quadrati.

"Abbiamo bisogno di tornare a relazioni normali con la Russia, ci sono così tante aree e settori in cui possiamo collaborare in modo efficace: ad esempio, in materia di ricerca, innovazione e così via. Non dimenticheremo le nostre differenze e divergenze. Tuttavia, questa demonizzazione della Russia dovrebbe avere fine", ha aggiunto Juncker. Tale dichiarazione, secondo il giornale, crea confusione a Londra. In precedenza, la premier britannica, Theresa May, voleva che l'UE desse una risposta forte all'attentato contro l'ex agente Sergei Skripal e sua figlia Julia a Salisbury.


Il discorso di Juncker fa scattare l'allarme anche a Washington, dove l'amministrazione americana ha esercitato pressioni sulla UE, introducendo sanzioni più severe contro la Russia a causa dei "tentativi del Cremlino per intervenire nelle democrazie occidentali".

Correlati:

Ucraina, Poroshenko incontra Junker
Esercito Europeo, fuoco alle polveri dopo le parole di Junker
Putin: la russofobia in alcuni paesi supera ogni limite
Lavrov: paesi NATO e UE infettati dal virus della russofobia
Tags:
Collaborazione con la Russia, Jean-Claude Juncker, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik