00:48 19 Giugno 2018
La bandiera della Russia

Cohen: USA hanno cercato di trasformare la Russia in "stato-canaglia" ma non hanno potuto

© Sputnik . Alexey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
8360

Gli USA già da diversi anni stanno cercando di ottenere l'isolamento della Russia, tuttavia, non ha funzionato.

Questo ha detto in onda al programma radiofonico di John Batchelor il professore americano, esperto di Russia, Steven Cohen. Secondo lui, è "ridicola" l'idea di isolamento della Russia che hanno iniziato a diffondere i media americani, dopo le dichiarazioni di Barack Obama, che ha fatto quattro anni fa,  quando era presidente.

Ha riferito il quotidiano The New York Times, che il presidente ha dichiarato all'epoca che Washington abbandonava i tentativi di stabilire un rapporto e avrebbe cercato di "isolare la Russia, interrompendo comunicazioni economiche e politiche con il mondo esterno".

"Dopo quattro anni ci chiediamo: la Russia è isolata? La maggior parte dei vostri ascoltatori sanno che non è così, questo è un altro esempio di errore di calcolo in politica estera di Obama", sottolinea il professore.

Secondo lui, i tentativi di isolare la Russia infatti sono stati fatti, uno degli esempi è la storia dell'avvelenamento dell'ex colonnello della GRU Sergei Skripal e di sua figlia a Salisbury. Cohen ricorda che, inizialmente, la Russia è stata accusata di coinvolgimento, tuttavia, ora che padre e figlia sono usciti dall'ospedale, è diventato chiaro che non c'erano motivi per tali dichiarazioni.

Tuttavia questo ha portato a gravi conseguenze diplomatiche. Il professore richiama l'attenzione anche su altre storie contro la Russia dei media occidentali, poco prima della Coppa del mondo di calcio, un evento contro cui nessun isolamento funziona.

Un'ulteriore prova del fatto che gli USA non sono riusciti a trasformare la Russia in "stato-canaglia", per Cohen è il forum economico internazionale di San Pietroburgo, in cui, in particolare, ci sono stati il presidente francese, Emmanuel Macron, il primo ministro del Giappone, Shinzo Abe, il capo del Fondo monetario Internazionale e altre "persone importanti. Il professore americano sottolinea che tutti sono andati al forum, nonostante le sanzioni contro la Russia.

In realtà isolare la Russia, uno dei più grandi paesi del mondo, così ricco di risorse naturali, è impossibile, riassume Cohen: nessuna questione internazionale può essere affrontata senza la sua partecipazione.

Correlati:

Cohen sui rapporti tra Russia e USA: "siamo in pericolo"
Stephen Cohen: la russofobia è una realtà nei media USA
Cohen: Putin nel 2014 non aveva motivo di provocare il conflitto ucraino
Tags:
Relazioni Russia-USA, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik