21:00 22 Giugno 2018
Terminal dell'aeroporto londinese Heathrow

Ambasciata russa a Londra segnala casi di discriminazione autorità contro bambini russi

© AP Photo / Dave Caulkin
Mondo
URL abbreviato
6016

I minorenni russi subiscono discriminazioni quando entrano nel Regno Unito, ha comunicato l'Ambasciata a Londra.

Uno degli ultimi esempi è stato il caso all'aeroporto di Heathrow, quando la polizia ha messo in stato di fermo un bambino arrivato nel Paese con tutti i documenti in regola.

Il minorenne russo è stato messo in una stanza in isolamento nel centro di detenzione destinato agli adulti. Gli sono stati sequestrati tutti gli oggetti personali, incluso il telefonino.

"In 12 ore di stato di fermo le guardie di frontiera l'hanno interrogato per 40 minuti. Allo stesso tempo i genitori sono stati informati della vicenda quasi nove ore dopo la detenzione. Le forze dell'ordine si sono rifiutate di consegnare il bambino ad un suo parente giunto in aeroporto, così come ad un dipendente dell'Ambasciata", — ha riferito la missione diplomatica russa.

Il motivo della detenzione era "la mancanza di fiducia nella permanenza in sicurezza" del bambino nel Regno Unito. L'Ambasciata ha definito questo argomento inverosimile.

"In sostanza riflette l'approccio discriminatorio delle autorità britanniche nei confronti dei cittadini russi".

L'Ambasciata ha esortato i genitori che hanno in programma un viaggio nel Regno Unito con i propri figli minorenni di tenere conto dei rischi.

Correlati:

Cremlino spiega le cause dell'ondata di russofobia nel Regno Unito
Tags:
Bambini, Russofobia, Società, Aeroporto, Polizia, Gran Bretagna, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik