22:53 12 Dicembre 2018
Petro Poroshenko

In Ucraina iniziato il blocco dei siti dei media russi

© AP Photo / Sergei Chuzavkov
Mondo
URL abbreviato
5010

I provider ucraini hanno iniziato a bloccare l'accesso alle risorse dell'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya" e RIA Novosti Ukraina, segnalano i corrispondenti di Sputnik.

Quando si cerca di aprire la pagina web dei media russi, appare la scritta: "Conformemente al decreto del presidente dell'Ucraina del 15 maggio 2017, l'accesso alla risorsa è limitato." Inoltre sono bloccati i siti di altri media russi, come VGTRK, NTV e REN TV.

Il direttore generale dell'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya Dmitry Kiselev ha dichiarato che le azioni delle autorità ucraine indicano l'impotenza del regime di Kiev.

Il ministero degli Esteri russo ha definito la decisione delle autorità ucraine come "un'altra azione di censura politica".

Le azioni di Kiev sono state condannate anche dalla Federazione Internazionale dei Giornalisti e dall'organizzazione per i diritti umani Human Rights Watch.

Correlati:

Ucraina: bloccati siti di MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e RIA Novosti Ukraina
Consiglio d'Europa segnala intimidazione contro giornalisti di “RIA Novosti Ukraina”
Blitz dei servizi segreti ucraini nella sede di “RIA Novosti Ukraina” a Kiev
Tags:
Giornalismo, Russofobia, Censura, Rossiya Segodnya, mass media, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik