23:39 23 Settembre 2018
Serb March in support of Serbia's territorial integrity

Serbia: la difesa cinese in Europa attraverso Belgrado?

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Mondo
URL abbreviato
0 203

Perché Xi Jinping rafforza la cooperazione militare con la Serbia?

Forse questo piccolo paese balcanico è considerato dalla Cina come un possibile trampolino di lancio per l'espansione dei mercati europei. Il tentativo di "entrare" in Serbia con i caccia-bombardieri di produzione sino-pakistana ha già avuto luogo. Il leader Xi Jinping in risposta alla lettera del presidente della Serbia Aleksandr Vucic ha espresso la sua disponibilità al dialogo per approfondire la cooperazione nel campo della difesa. Secondo il leader cinese, la cooperazione in questo settore diventa una importante manifestazione di alto livello di reciproca fiducia politica e per il carattere strategico delle relazioni bilaterali.

In un'intervista con a Sputnik l'esperto militare Aleksandar Radic ha sottolineato: in precedenza la "difesa" cinese era interessata a collaborare con i colleghi serbi, ma non era molto chiaro in che modo fosse possibile realizzare la cosa per "incompatibilità dei programmi di produzione" serbi e le imprese cinesi. Tuttavia, i piani di collaborazione sono cambiati.

"In Serbia ritengono che la Cina vuole ottenere l'accesso alla tecnologia, alle idee, ma prima di tutto al mercato. A quanto pare, per  Pechino è la cosa più importante. La Cina non ha ancora avuto il contratto di vendita di qualsiasi tipo di prodotto militare-industriale da nessun paese europeo. Il suo mercato tradizionale è l'Asia, l'Africa "nera" e alcuni paesi dell'America Latina", dice Radic.

Quando all'inizio del decennio il ministero della Difesa della Serbia ha iniziato a cercare nuovi aerei da combattimento multiruolo, la Cina ha mostrato interesse a questo progetto e l'intenzione di competere con produttori russi, americani ed europei. Radic ricorda che Pechino ha poi proposto a Belgrado il caccia-bombardiere Chengdu FC-1 Xiaolong sino-pakistano.

"E' un aereo abbastanza semplice, in esso viene utilizzato un motore che è sui Mig-29 (più precisamente, viene utilizzata la modifica RD-93, per caratteristiche tecniche completamente corrispondente al RD-33, utilizzato anche per il MIG-29)" spiega Radic. "Vogliono entrare in un nuovo mercato. In questo contesto, credo, è assolutamente chiaro, perché la Cina vuole sviluppare le relazioni con la Serbia, per creare una sorta di testa di ponte per la cooperazione militare in Europa", ha detto l'esperto. Grazie alla rapida crescita economica e al programma di ammodernamento la Cina è diventata uno dei principali attori del mercato delle armi.

Per lungo tempo in questo paese c'è stato deficit, si importavano più armi, di quante se ne esportavano. Nel frattempo, nel 2013 le esportazioni di armi dalla Cina hanno cominciato a superare l'importazione. Dal 2008 al 2017 la Cina ha esportato armi per più di 14,4 miliardi di dollari, è il quinto più grande fornitore di armi al mondo, dopo USA, Russia, Francia e Germania.

Correlati:

Cina, iniziati i test degli aerei invisibili
Russia-Cina, Pechino: Putin e Xi firmeranno importanti documenti
Cina: inizio test della prima portaerei sviluppata in patria
Tags:
Armamenti, Cooperazione, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik