15:56 12 Dicembre 2018
Medici

Gli scienziati russi hanno dimostrato la tossicità delle nanoparticelle di argento

© Fotolia / Syda Productions
Mondo
URL abbreviato
180

Gli scienziati del centro di ricerca tecnologica dell'università Misis, in collaborazione con i colleghi dell'Accademia russa delle scienze hanno dimostrato l'elevata tossicità delle nanoparticelle di argento, dopo un esperimento con gli embrioni di Danio rerio.

I risultati dello studio sono stati pubblicati nel Journal of Hazardous Materials. Come è noto, l'argento è un metallo pesante, un eccessivo ingresso nell'organismo ha proprietà tossiche. Fin dall'antichità si conosce l'effetto di disinfezione delle proprietà dell'argento. Attualmente sono in fase di studio le nanoparticelle d'argento, il cui numero nei prodotti commerciali ogni anno è in costante aumento. Questo spinge le persone a riflettere sulla loro sicurezza e gli scienziati valutano i potenziali impatti ambientali e i rischi: vale a dire, esaminano dettagli su come le varie proprietà delle nanoparticelle influenzano i vari organismi. Questo lavoro fa parte di un grande progetto, gli scienziati stanno sviluppando un modello di tossicità delle nanoparticelle. Tali modelli consentono di valutare in anticipo la tossicità di nuovi nanomateriali.

"Abbiamo studiato l'effetto tossico di due tipi di nanoparticelle di argento, quelle sferiche e quelle piane" ha detto uno degli autori dell'articolo, Natalia Abramenko. L'esperimento è stato condotto su embrioni di pesce di danio rerio. Sono stati esaminati quattro gruppi di uova: c'è stata l'esposizione a nanoparticelle di argento di due tipi, con ioni d'argento e con gruppo di controllo". Gli scienziati hanno mescolato la soluzione di nanoparticelle di argento (acqua e nanoparticelle) durante l'incubazione (con soluzione di sali per lo sviluppo di uova). Poi sono stati trasferiti agli embrioni di Danio rerio. Ogni giorno sono stati osservati mutamenti di caratteristiche del loro sviluppo. Secondo gli autori, entrambe le forme di nanoparticelle di argento hanno mostrato una maggiore tossicità rispetto a ioni d'argento (AgNO3). Allo stesso tempo, le nanoparticelle piane d'argento sono ancora più tossiche delle sferiche.

"Gli studi precedenti hanno spiegato la tossicità delle nanoparticelle di argento degli ioni d'argento, a seguito della parziale dissoluzione di nanoparticelle. I nostri risultati suggeriscono che la tossicità è associata alla presenza di nanoparticelle nei campioni" ha detto Natalia Abramenko. I dati ottenuti ampliano le viste sull'impatto della tossicità delle nanoparticelle, secondo gli scienziati, è possibile utilizzarli non solo per la valutazione dei rischi dell'introduzione di nanomateriali, ma anche per trattare in maniera più sicura le nanoparticelle.

Correlati:

Milioni di dollari di oro e argento nelle acque di scarico svizzere
Wolff: conviene risparmiare in oro e argento
Scienziati conducono censimento globale della biomassa della Terra
Scienziati cinesi prevedono prossimo disastro climatico globale
Tags:
scoperta, Accademia Russa delle Scienze, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik