19:36 23 Settembre 2018
Berlino

Bundestag: perché l'Europa non può fare a meno della Russia

© AP Photo / Michael Sohn
Mondo
URL abbreviato
4130

L'Europa deve intensificare la cooperazione con la Russia, senza di essa è impossibile risolvere molte questioni internazionali, scrive in un articolo per il quotidiano Frankfurter Allgemeine il vice presidente del Bundestag, membro del partito Socialdemocratico tedesco Thomas Opperman.

"Abbiamo bisogno di una nuova iniziativa congiunta per l'attuazione degli accordi di Minsk, con l'obiettivo di rilanciare il processo di pace in Ucraina. La Germania e l'Unione Europea, insieme con la Russia devono lavorare sul contenimento della minaccia per Israele da parte dell'Iran e la conservazione dell'accordo nucleare. La ricostruzione della Siria è possibile solo con la collaborazione con la Russia, ricostruire il paese è possibile solo con l'Unione Europea. Per i paesi è necessario sviluppare l'iniziativa per il disarmo" ritiene Opperman.

Inoltre, sottolinea il parlamentare, lo spazio economico unico da Lisbona a Vladivostok potrebbe essere un impulso per l'Europa, è particolarmente importante per i piani della Cina e per la creazione di una nuova via della Seta. Il presidente russo Vladimir Putin, scrive il vice presidente del Bundestag, è interessato alla collaborazione con i partner occidentali per la stimolazione dell'economia nazionale.

Ad allentare le tensioni tra la Russia e la Germania può contribuire il Campionato del Mondo di calcio, se i rappresentanti dei paesi si incontreranno in un ambiente informale, ritiene Opperman. Quindi la squadra di calcio del Bundestag ha intenzione di tenere una partita con i colleghi della Duma russa prima dell'inizio del campionato del mondo, ha detto il deputato nel suo articolo. Comunque, dice Opperman, non si deve dimenticare delle tensioni con Mosca, in particolare per il conflitto ucraino, la questione della Crimea, la situazione in Siria e "i cyberattacchi" da parte di hacker russi ai paesi occidentali.

In precedenza, la co-presidente della fazione del partito della Sinistra Sahra Wagenknecht ha dichiarato che il riavvicinamento con la Russia è negli interessi dell'Europa, in quanto questo permetterà di garantire la sicurezza e raggiungere il disarmo.

La politica ha chiesto di farla finita con "l'era glaciale nei rapporti con Mosca". "Le sanzioni sono svantaggiose per imprese tedesche ed europee. Quindi è nel nostro interesse annullarle", ha detto.

Il rapporto tra Russia e paesi occidentali è drasticamente peggiorato quattro anni fa a causa della situazione in Ucraina e Crimea. L'Occidente, accusando Mosca di intervento, ha imposto sanzioni. La parte russa ha adottato misure di risposta, sostituendo le importazioni. Il ministero degli Esteri ha sottolineato che parlare con Mosca con la lingua delle sanzioni è controproducente. Due settimane fa alla residenza Bocharov Ruchey a Sochi si è svolto l'incontro di Angela Merkel e Vladimir Putin. Il presidente russo ha definito i colloqui con la cancelliera significativi e tempestivi. La cancelliera, a sua volta, ha osservato che è nell'interesse di Berlino mantenere buoni rapporti con Mosca.

Correlati:

Berlino risponde minaccia di sanzioni USA su Nord Stream 2
Berlino lega ritiro sanzioni antirusse UE con missione di pace nel Donbass
Berlino commenta il viaggio dei deputati tedeschi in Crimea
Tags:
Cooperazione con al Russia, Bundestag, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik