01:02 19 Giugno 2018
Microfoni mass media russi

Sindacato dei giornalisti francesi condanna la legge ucraina sui media russi

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
1170

Il sindacato nazionale dei giornalisti di Francia (Le Syndicat national des journalistes CGT, SNJ-CGT) condanna fermamente la decisione di Kiev per oscurare i media russi sul territorio ucraino.

"L'Unione Nazionale dei Giornalisti ha condannato fermamente il decreto del Presidente dell'Ucraina dal 14 maggio 2018, pubblicato il 24 maggio, che sancisce la chiusura per tre anni delle agenzie di stampa russofone RIA Novosti, Rossiyasegodnya.rf, Sputniknews.com, Rsport.ria.ru, 1prime.ru, Realty.ria.ru, rian.com.ua, così come i siti dei canali rtr-planeta.com, russia.tv, vesti.ru, tvkultura.ru, digitalrussia.tv", — ha dichiarato a Sputnik il segretario generale del sindacato Emmanuel Viret.

"Sosteniamo pienamente il comunicato della Federazione internazionale dei giornalisti (FIJ), di cui siamo membri, così come la reazione dell'associazione russa dei giornalisti", — ha aggiunto.

In precedenza, il presidente della Federazione Internazionale dei Giornalisti Philip Lerut aveva dichiarato a Sputnik di condannare la decisione di Kiev sui media russi, caratterizzando il blocco di RIA Novosti Ukraina e dell'agenzia russa di stampa internazionale Rossiya Segodnya come una "decisione di censura" di Kiev.

Correlati:

Ucraina svela il metodo per “annientare la Russia”
Ucraina chiederà all'Occidente sanzioni più pesanti contro la Russia
Ucraina accusa Russia di sviluppare armi chimiche per “guerra ibrida”
Putin: Vyshinsky accusato di tradimento in Ucraina per essere un giornalista
Ucraina: bloccati siti di MIA Rossiya Segodnya, Sputnik e RIA Novosti Ukraina
Tags:
Giornalismo, Russofobia, Censura, giornalisti, mass media, Petro Poroshenko, Ucraina, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik