19:39 23 Settembre 2018
Grotto system. (File)

Iran trova metodo per procurarsi acqua potabile

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova
Mondo
URL abbreviato
390

Le autorità Iraniane intendono condurre una ricerca in regioni caratterizzate da grotte carsiche per utilizzare l'acqua potabile in esse contenuta in situazioni di crisi.

Secondo una ricerca geologica condotta in Iran 2 anni fa, le grotte carsiche occupano l'11% del territorio di questo paese. Lo studio è stato condotto col fine di trovare acqua potabile da utilizzare in situazioni critiche. Le cavità sotterranee si formano a causa le infiltrazioni che consumano le rocce. Le rocce variano di solubilità. Una tipologia molto solubile è il calcare che, dal punto di vista chimico è un carbonato di calcio e gesso.

I ricercatori sono interessati all'acqua carsica. La composizione chimica dell'acqua carsica è instabile, infatti la maggior parte delle fonti derivate da rocce carbonatiche carsiche garantiscono acqua potabile ma in alcune zone carsiche saline sono state trovate acque fortemente mineralizzate e salate.

Riguardo la ricerca di grotte carsiche in Iran, così come le possibilità di utilizzo delle falde carsiche per l'acqua potabile in tempi di crisi ne ha parlato in un'intervista con Sputnik uno dei massimi esperti di geofisica e idrologia dell'Iran, il professore del Dipartimento di Geologia dell'Università di Teheran Paim-e Nur, Mohammad Arianmanesh.

Secondo lui, in Iran ci sono condizioni geologiche eccezionali così come risorse naturali. Una di queste risorse sono le acque carsiche, che possono essere utilizzate con successo come acqua potabile:

"Anche se negli ultimi anni, molti ricercatori e media hanno sollevato la questione della crisi del riscaldamento globale e della mancanza d'acqua in Iran, questa non è stata confermata dalla scienza. Lo studio della storia dell'Iran dimostra che le oscillazioni sono sempre esistite nel paese. Non è un disastro, è fenomeno del tutto naturale e temporaneo. La presenza di vene profonde e sparse (tunnel sotterranei) in Iran indica della presenza a lungo termine di risorse acquifere in Iran. Gli iraniani sono sempre riusciti a far fronte a questi problemi e ad adattarsi ai fenomeni naturali.

Ci sono prove geologiche dell'esistenza di fonti idriche carsiche, così come di acque profonde. Le fonti idriche carsiche in particolare, possono essere utilizzate acqua potabile".

Secondo Arianmanesh, in Iran c'è una significativa riserva di acqua non utilizzata. "D'altra parte, in Iran le acque reflue e le acque saline non vengono pienamente utilizzate. Questo ha un grande potenziale, inoltre sfida e confuta la teoria della crisi idrica in Iran. Quelli che sostengono tale argomento, a quanto pare, vogliono indebolire l'agricoltura iraniana. Le caratteristiche naturali e il contesto geodinamico dell'Iran indicano la presenza di fonti d'acqua della zona, che possono rendere più sicuro il Paese".

Per risolvere il problema di un uso razionale delle risorse idriche è necessario stabilire il controllo dei consumi, ha detto il professore: "certamente, anche nei paesi in cui ci sono forti precipitazioni, è necessario dare priorità al controllo del consumo di acqua. L'Iran ha adottato una serie di misure per controllare il consumo di acqua in diversi settori. Le acque carsiche e profonde, se sfruttate in base alle loro riserve, così come per le loro proprietà idrodinamiche, possono durare allungo. La rinnovabilità di ciascuna di esse è diversa a seconda della geologia della regione".

Secondo il professore, l'acqua carsica può essere una buona fonte di approvvigionamento idrico in Iran: "Senza dubbio, queste risorse sono uno dei potenziali che possono essere ben utilizzati. Queste fonti sono naturali e sono in grado di garantire una quantità significativa di approvvigionamento del paese. Più dell'11% del paese è costituito da rocce carbonatiche che hanno vuoti e cavità dovute a infiltrazioni in tempi geologici. Esse possono essere un buon serbatoio per lo stoccaggio di acqua".

Rispondendo alla domanda riguardo un possibile impatto negativo sulla superficie terrestre a causa dello sfruttamento delle acque carsiche, il professore ha osservato che il pompaggio di acqua dalle grotte carsiche deve essere fatto in modo da  non prosciutare le fonti della loro formazione: "L'uso di acque carsiche non porta a un cedimento del terreno, inoltre l'acqua carsica è di ottima qualità in quanto formata in rocce carbonatiche. É vero che la foratura di queste rocce è molto migliore della trivellazione delle formazioni alluvionali. Allo stesso tempo però l'uso di acqua carsica dovrebbe essere fatto in modo da non prosciugare le fonti carsiche".

Correlati:

Cremlino promette a Europa di minimizzare conseguenze uscita USA da accordo con Iran
Ucraina e Iran testeranno linea ferroviaria per agricoltura
Iran, Erdogan: Decisione Trump su nucleare è da perdenti
Iran, Russia: modifiche al JCPOA porterebbero conseguenze dannose
Iran, Pence incontra Johnson: Mai armi nucleari a Teheran
Tags:
Economia, risorse, Acqua, Cambiamenti climatici, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik