01:21 14 Dicembre 2018
Bundeswehr

Giornale tedesco mette in guardia la Bundeswehr dalla replica dell'operazione "Barbarossa"

© AP Photo / Markus Schreiber
Mondo
URL abbreviato
10513

Il giornale Junge Welt ha lanciato un appello all'esercito tedesco per dimenticarsi di opporsi alla Russia e rinunciare a qualsiasi pensiero che rilanci l'operazione “Barbarossa”, sviluppata nel 1941 per l'invasione dell'Unione Sovietica.

Le forze armate della Germania moderna, dotate di carri armati, altri mezzi militari e sottomarini, difficilmente sono predisposte per "interventi umanitari", osserva l'autore dell'articolo. L'ultimo caso di mobilitazione su larga scala dell'esercito tedesco si è concluso nel 1945 con la resa incondizionata della Germania, ricorda l'autore dell'articolo.

L'articolo sottolinea che "la campagna della NATO contro la Russia si trasformerà in un fallimento" e il piano "Barbarossa" non può essere rigenerato. Semplicemente non si rivelerà un successo, come sono falliti i due precedenti tentativi di conquistare la Russia nel 1812 (Napoleone) e nel 1941.

In precedenza il giornale svedese Svenska Dagbladet ha incluso la Russia nell'elenco dei Paesi la cui invasione si sarebbe trasformata in un incubo per qualsiasi esercito. Chiunque abbia l'idea di invaderla, dovrebbe prepararsi a combattimenti in varie condizioni: montagne desertiche, paludi invalicabili, tundra ghiacciata, fiumi in piena e foreste oscure senza fine, ha sottolineato il giornale. Si osserva inoltre che i russi, che hanno preso parte a guerre su vasta scala, hanno acquisito una notevole esperienza.

Correlati:

Media: invadere la Russia sarebbe un incubo per qualsiasi invasore
Germania, ministero Difesa richiederà ulteriori 12 miliardi di euro per la Bundeswehr
Spiegel: arrivano in Lituania primi soldati della Bundeswehr
Washington Post: la Russia è il nemico immaginario delle esercitazioni NATO in Estonia
Deputato del Bundestag: le sanzioni contro la Russia danneggiano l'Europa
Tags:
Occidente, Guerra, Difesa, Sicurezza, URSS, Bundeswehr, NATO, Russia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik