02:36 19 Ottobre 2018
Coppia di anziani

Scienza: il sesso in età avanzata aiuta a conservare la memoria

© Fotolia / Oneinchpunch
Mondo
URL abbreviato
353

Il sesso può aiutare a preservare la memoria nella vecchiaia. Questa conclusione è stata fatta dallo psicologo australiano Mark Allen. I risultati del lavoro dello scienziato possono essere trovati nella rivista Archives of Sexual Behavior.

Analizzando i dati sulla vita intima di oltre seimila persone dai 50 anni in su, lo scienziato ha concluso che, nonostante il fatto che nel tempo il sesso non migliora la memoria, può contribuire a supportarla a livello più alto. Inoltre, la connessione emotiva con il partner influenza positivamente la qualità della memoria.

È stato anche stabilito che i fattori ambientali influenzano la prevenzione della demenza e la conservazione della lucidità mentale nella vecchiaia. Inoltre, le abilità cognitive sono influenzate positivamente dai legami sociali.

In precedenza, gli scienziati dell'Università della California a Berkeley sono giunti alla conclusione che le donne che praticano regolarmente ciclismo hanno un maggiore desiderio sessuale.

 

Correlati:

Divulgato il contenuto della “Guida al sesso” del XVIII secolo
Alexandra Kollontai: rivoluzione e amore libero, femminismo e sesso come bicchier d'acqua
Rosmarino, moto e sesso in età avanzata: così nel sud Italia si vive più a lungo
Tags:
Ricerca, sesso, Ricerca scientifica, Australia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik