15:29 22 Giugno 2018
Ponte di Crimea

Ministero Esteri russo commenta voci su possibili provocazioni contro il ponte di Crimea

© Sputnik . Alexey Malgavko
Mondo
URL abbreviato
4120

Il vice ministro degli Esteri russo Grigory Karasin ha dichiarato di non avere informazioni sul fatto che l'Ucraina si accinga a preparare azioni di sabotaggio contro il ponte di Crimea.

"Personalmente non dispongo di questi dati, ma naturalmente prenderemo tutte le misure necessarie affinché vengano neutralizzate eventuali azioni provocatorie dalla parte ucraina", ha dichiarato il diplomatico a Sputnik.

Il ponte che unisce la Crimea e la regione di Krasnodar è il più lungo in Europa, la sua lunghezza è di 19 chilometri. Ieri Vladimir Putin ha inaugurato la parte automobilistica del ponte, percorrendo con un camion Kamaz il tratto da Taman a Kerch in quasi un quarto d'ora.

Originariamente l'apertura del ponte al traffico stradale era prevista nel dicembre 2018, ma i lavori sono stati completati prima del previsto.

Correlati:

Deputato parlamento ucraino: ponte di Crimea diventerà "ucraino"
Ponte della Crimea difeso da droni sottomarini
Parlamento russo risponde a critiche del Dipartimento di Stato USA sul ponte di Crimea
La Crimea risponde a Poroshenko ricordandogli il ponte mai costruito sul Dnepr
Simonyan commenta appello di giornalista americano per bombardare il ponte di Crimea
Putin apre il ponte di Crimea
Poroshenko critica duramente l'apertura del ponte di Crimea
Tags:
Russofobia, Politica Internazionale, Sicurezza, ponte, Il Ministero degli Esteri della Russia, Grigory Karasin, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik