03:39 22 Settembre 2018
Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

In un anno la Russia perderà il monopolio dell'accesso all'ISS

© Foto : NASA/ESA
Mondo
URL abbreviato
10216

Gli Stati Uniti diventeranno indipendenti dalla Russia nei lanci spaziali con equipaggio a partire dal prossimo anno. Lo afferma la presentazione di Anna Kudryavtseva, direttrice del dipartimento Sviluppo commerciale di progetti di Roskosmos.

Dopo la chiusura del progetto Space Shuttle nel 2011, gli Stati Uniti hanno perso l'accesso indipendente allo spazio. I voli degli astronauti americani verso la Stazione Spaziale Internazionale sono stati effettuati solo sulle navi russe Soyuz. Fino al 2016, il trasporto del segmento americano della stazione è stato effettuato principalmente dalle navi Progress sviluppate dall'URSS.

Ora negli Stati Uniti sono in corso progetti di sviluppo di diversi velivoli spaziali con equipaggio per voli per nell'orbita della Terra e della Luna. Inoltre, due tipi di navicelle private americane stanno già consegnando merci alla stazione.

"Oggi, solo la Russia ha un set completo di tecnologie collaudate di voli con equipaggio, e per funzionamento delle strutture spaziali nel 2019 gli Stati Uniti metteranno in funzione le loro navi e si renderanno indipendenti dalla Russia" ha detto in una presentazione Kudryavtseva in una riunione del Consiglio pubblico Roskosmos.

Le foto dell'incontro sono pubblicate sul sito web di Roskosmos

La presentazione constata che attualmente la Russia ha due tipi di missili Soyuz-FG e Soyuz-2.1a, il velivolo spaziale pilotabile Soyuz MS, il velivolo da carico Progress e il segmento russo dell'ISS per i lanci con equipaggio. Gli Stati Uniti hanno solo le navicelle cargo Dragon e Cygnus.

Si noti che dal 2006 gli Stati Uniti "sono attivi nella creazione di nuove tecnologie di lancio con equipaggio con la partecipazione di imprese private". Per i progetti futuri, gli USA stanno sviluppando i velivoli spaziali con equipaggio CST 100, Dragon-2, Orion, la nave di rifornimento DreamChaser, e i progetti di stazioni spaziali e basi lunari. Tra i promettenti progetti russi c'è il razzo Soyuz-5 e la nave spaziale Federaziya con equipaggio.

Allo stesso tempo, l'edizione americana di Spacenews.com ha pubblicato un articolo in cui si afferma che il comitato consultivo della NASA è preoccupato per il ritardo nella creazione di un nuovo velivolo spaziale con equipaggio e teme un ennesimo rinvio dei loro voli verso la ISS. In questa situazione, si prevede di considerare la possibilità di ridurre l'equipaggio americano della ISS e di addestrare i cosmonauti russi a servire i sistemi di supporto vitale di base del segmento americano della stazione.

I cosmonauti russi che voleranno verso la ISS nell'autunno del 2019 e nella primavera del 2020 potranno frequentare il corso di tale addestramento. Attualmente, la NASA attraverso la società Boeing ha acquistato posti nelle navi russe Soyuz per la prima metà del 2019 compreso.

Correlati:

Spazio, la Soyuz MS-06 è atterrata in Kazakhstan (VIDEO)
Fonte indica causa rinvio del lancio del razzo Soyuz 2.1a
Roscosmos: annullato lancio della Soyuz 2.1 da Baikonur
NASA: sanzioni antirusse potrebbero impedire agli Stati Uniti di consegnare merci alla ISS
Tags:
Stazione Spaziale Internazionale, Spazio, ISS, Stazione spaziale internazionale, Esplorazione dello spazio, Nuova nave spaziale, volo spaziale, NASA, Roscosmos, URSS, Spazio, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik