12:41 15 Ottobre 2018
Il presidente statunitense Donald Trump (foto d'archivio)

Trump ordina nuove sanzioni contro la Russia

© AP Photo / Manuel Balce Ceneta, File
Mondo
URL abbreviato
13139

Donald Trump ha ordinato al Segretario di Stato Mike Pompeo di preparare proposte per delle nuove sanzioni contro la Russia, comunica la Casa Bianca.

La causa è la presunta violazione da parte di Mosca dell'ordine di liquidazione dei missili a media e corta gittata (Trattato INF).

Il Congresso ha chiesto di tenere conto delle innovazioni nella sottoscrizione del bilancio militare per il 2018. Pompeo lavorerà con i ministeri della finanza, della difesa, del commercio e con il direttore dell'intelligence nazionale.

Il Congresso si aspetta anche un rapporto del presidente con un piano di sanzioni contro i funzionari russi che potrebbero essere coinvolti nella violazione del Trattato INF, compresa l'eventuale introduzione di sanzioni e il divieto di rapporti sugli acquisti di bilancio degli Stati Uniti.

Il Trattato INF è stato firmato l'8 dicembre 1987 durante la visita del leader sovietico Mikhail Gorbaciov a Washington. Il trattato prevedeva la riduzione di un intera classe di armi missilistiche con una gittata dai 500km ai 1000km e dai 1000km ai 5500km. In particolare questi armamenti (P-12 e P-14) provocarono la crisi dei missili di Cuba nel 1962.

Mosca sostiene che l'affermazione che la Russia rifiuti ulteriori riduzioni degli armamenti è stata definita una vera e propria menzogna. Il Ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha dichiarato che la Russia vuole mantenere il trattato ed è pronta a lavorare con Washington su questo tema.

 

Correlati:

Gorbaciov chiede impegno personale di Putin e Trump per salvaguardare trattato euromissili
Le nuove armi russe non sono soggette al Trattato INF
NATO invita Russia a sostenere dialogo attivo con USA su Trattato INF
Media: Washington imporrà nuove sanzioni contro la Russia per violazione del Trattato INF
Tags:
Donald Trump, sanzioni antirusse, trattato, Sanzioni, Sanzioni alla Russia, Trattato INF, Casa Bianca, Sergej Lavrov, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik