08:23 24 Maggio 2018
Roma+ 14°C
Mosca+ 13°C
    Macchine sul ponte di Crimea

    Google Maps “non vede” il nuovo ponte di Crimea

    © Sputnik . Alexey Malgavko
    Mondo
    URL abbreviato
    15331

    Gli utenti del web hanno notato che su Google Maps non esiste il ponte di Crimea, che nella giornata di ieri è stato ufficialmente aperto dal presidente russo Vladimir Putin.

    Alcuni utenti su Twitter osservano che Google Maps rifiuta di mostrare percorsi attraverso il nuovo ponte.

    "Su Yandex il ponte di Crimea è già stato disegnato, Google ritarda ancora", ha scritto Kirill su Twitter.

    ​"Google non vuole costruire il percorso da Rostov sul Don a Sebastopoli attraverso il nuovo ponte di Crimea", ha scritto su Twitter l'utente Natalia.

    ​La lunghezza del ponte sullo stretto di Kerch è di 19 chilometri. Può essere attraversato in 15 minuti. In precedenza arrivare a Kerch era possibile solo col traghetto.

    I lavori di costruzione del ponte sono iniziati nel 2014, dopo l'ingresso della Crimea in Russia. La struttura è costata al bilancio federale russo 228 miliardi di rubli (circa 3,1 miliardi di euro).

    La Crimea è diventata parte della Russia a seguito del referendum del 17 marzo 2014. Questa decisione è stata sostenuta dal 96% degli abitanti della penisola. Kiev non riconosce i risultati delle elezioni e considera la penisola un territorio occupato. Mosca insiste sul fatto che il referendum si è svolto nel rispetto delle norme internazionali.

    La costruzione del ponte sullo Stretto di Kerch per il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko è "disprezzo del diritto internazionale" da parte della Russia.

    Correlati:

    I primi viaggi sul ponte della Crimea
    Poroshenko critica duramente l'apertura del ponte di Crimea
    Putin apre il ponte di Crimea
    Tags:
    Trasporto, Russofobia, internet, ponte, Google, Vladimir Putin, Crimea, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik