10:27 19 Novembre 2018
Crimea

Consigliere di Poroshenko: i crimeani sono più vicini alla Russia che all’Ucraina

© Sputnik . Andrey Iglov
Mondo
URL abbreviato
2220

Il consigliere del presidente ucraino Petro Poroshenko, Aleksandr Paskhaver, si è detto d’accordo con lo scrittore ucraino Vasyl Shklyar che ha affermato che i crimeani sono russi di natura. Lo riferisce il quotidiano Obozrevatel.

"Certo, in Crimea, a differenza del Donbass, per decenni si sono trasferiti i pensionati statali e le loro famiglie da tutta l'Unione Sovietica, quindi la popolazione di là… si sente più vicina alla Russia", ha detto Paskhaver.

In precedenza, lo scrittore ucraino Vasyl Shklyar ha dichiarato che gli abitanti della Crimea sono contenti di far parte della Russia, constatando che di fatto la penisola non ha mai veramente fatto parte dell'Ucraina.

Egli non è l'unico a pensarla in questo modo, recentemente il direttore del Timer, un quotidiano on-line di Odessa, Yuri Tkachev, ha sostenuto che sia giusto che la Crimea resti alla Russia, in quanto l'Ucraina non è in grado di fornirle garanzie finanziarie.

La Crimea è diventata regione russa a marzo del 2014, dopo un referendum in cui il 96,77 % degli elettori ha votato per l'ingresso nella Federazione Russa.    

Correlati:

Sindaco francese colpito dal patriottismo dei cittadini della Crimea
Studenti ucraini svolgono praticantato in Crimea, aggirando l'SBU
Ucraina: perché Kiev non può pretendere la Crimea
Tags:
commento, Riunificazione della Crimea alla Russia, Crimea, Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik