03:19 18 Luglio 2018
La bandiera siriana

Ex ambasciatore israeliano in USA commenta divergenze tra Russia e Israele sulla Siria

© REUTERS / Omar Sanadiki
Mondo
URL abbreviato
12227

Il rischio di uno scontro militare tra Israele e Russia in Siria esiste, ma è minimo, ne è convinto l'ex ambasciatore israeliano negli Stati Uniti e presidente dell'Istituto di Israele a Washington Itamar Rabinovich.

Secondo l'ex diplomatico, la Russia ha una forte industria della difesa e la Russia vuole che le sue armi superino gli analoghi. Allo stesso tempo Mosca non vorrebbe che le sue armi consegnate a Damasco "venissero testate" in operazioni di combattimento.

Rabinovich ritiene che la leadership israeliana abbia sicuramente fatto capire a Mosca che non vuole arrivare ad una situazione in cui le armi russe venissero testate contro le sue forze.

"Il rischio di scontro c'è, ma penso sia minimo… Spero che questo non accadrà" — ha detto Rabinovich ad una conferenza all'Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali MGIMO.

Allo stesso tempo l'ex ambasciatore israeliano a Washington ha affermato che Tel Aviv non vede minacce nella presenza russa in Siria, a differenza di quella iraniana.

"La guerra in Siria è finita. Si può capire la presenza russa in Siria: siete una grande potenza, avete una base militare in Siria, vorreste che Assad resti al potere. Lo avete ottenuto. Mantenete una presenza minima in Siria. Israele non vi vede una minaccia", ha evidenziato Rabinovich.

Ha aggiunto che Israele e Russia hanno canali di coordinamento che aiutano a prevenire eventuali scontri ed incidenti.

"Per quanto riguarda la presenza dell'Iran, è una minaccia: perché necessitano di missili balistici in Siria?", si domanda l'ex ambasciatore israeliano negli Stati Uniti. Secondo lui, il movimento sciita libanese Hezbollah usa i missili iraniani per minacciare Israele.

Correlati:

Il leader di Hezbollah accusa gli USA: impediscono distruzione ISIS
Iran smentisce divergenze con la Russia sul ruolo di Hezbollah in Siria
Esercito siriano con aiuto di Hezbollah riconquista quartiere occidentale di Aleppo
Armi ad Hezbollah in Siria, premier Medvedev risponde a timori di Israele
Lo scontro tra l'Iran ed Israele spariglia i giochi in Medio Oriente?
Tags:
Geopolitica, Politica Internazionale, crisi in Siria, Hezbollah, Itamar Rabinovich, Bashar al-Assad, Medio Oriente, Iran, Siria, Russia, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik