22:12 21 Settembre 2018
Il ministero degli Esteri a Mosca

Russia, ministero Esteri svela i principi per il successo nella lotta al terrorismo

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
330

Il vice ministro degli Esteri Oleg Syromolotov ha descritto i tre principi per una lotta efficace contro il terrorismo mondiale. Lo riferiscono i media russi.

Secondo Syromolotov, tutti i paesi dovrebbero disporre di un database unico sui terroristi, un sistema di monitoraggio dei militanti e dovrebbero snellire le procedure per la loro estradizione.

"Ipotizziamo che scopriamo che un cittadino tedesco, presente in questo database, è entrato in Russia, per esempio, attraverso la Cina. Noi chiamiamo in Germania e diciamo: ce l'abbiamo", ha spiegato il vice ministro.

Egli ha notato che attualmente la procedura di estradizione "dura circa sei mesi o un anno".Syromolotov ha aggiunto che oggi 34 paesi hanno aderito al Comitato nazionale antiterrorismo.

"Questa è una base abbastanza seria. Tra i suoi abbonati ci sono anche le strutture antiterrorismo delle Nazioni Unite. Il dialogo su questo argomento è ora attivamente condotto nelle riunioni dei servizi speciali", ha affermato Syromolotov.

Secondo lui, se queste misure fossero implementate la lotta al terrorismo sarebbe molto più semplice. Ma egli nutre molti dubbi che questa implementazione possa avvenire in tempi brevi.

Alla fine di aprile il presidente francese Emmanuel Macron ha proposto la creazione di una coalizione internazionale per combattere il finanziamento del terrorismo.    

Correlati:

Terrorismo, Russia a colloquio con Argentina e Brasile per database
Terrorismo, Feoktistov: nessun contatto da parte americana
Esperto: sono gli USA i veri promotori del terrorismo, no la Russia
Tags:
database, Cooperazione, terrorismo, Lotta al terrorismo, Ministero degli Esteri, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik