16:22 15 Agosto 2018
Alaska, USA

Cuculi russi invadono l’Alaska. Scienziati allarmati

© Foto : Vlad Minin
Mondo
URL abbreviato
10163

Gli ornitologi ritengono che le sempre più frequenti migrazioni di cuculi comuni dalla Russia orientale in Alaska possano mettere a repentaglio la popolazione di uccelli locale. Lo riporta il Journal of Field Ornithology.

Gli autori dello studio hanno deciso di verificare quali sarebbero state le conseguenze del mettere le uova di cuculo nei nidi di altri uccelli. Per questo, hanno confrontato la reazione degli uccelli in Siberia e in Alaska. Gli scienziati hanno ripetutamente immesso uova di cuculo artificiali in 62 nidi di 27 diverse specie di uccelli.

Si è scoperto che gli uccelli in Siberia in 14 casi su 22 si sono sbarazzati dell'oggetto estraneo. Mentre in Alaska, su 96 casi solo una volta gli uccelli si sono liberati delle uova non loro.

Gli ornitologi temono che i volatili dello stato americano siano troppo vulnerabili e il reinsediamento dei cuculi russi possa mettere in pericolo la loro popolazione.    

Correlati:

La classifica degli uccelli che hanno creato i maggiori danni alle forze aeree USA
Antartide: degli uccelli hanno “derubato” dei ricercatori lettoni
Uccelli rapaci difenderanno il Cremlino dai corvi
Tags:
Uccelli, ricerca scientifica, Invasione, Alaska, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik