16:26 18 Agosto 2018
Gina Haspel

Gina Haspel promette di abbandonare la tortura negli interrogatori

© Foto: YouTube/The OSS Society
Mondo
URL abbreviato
1107

La candidata alla carica di direttore della CIA Gina Haspel ha promesso di non rinnovare il programma degli interrogatori, in cui in precedenza detenuti sono stati torturati.

"Ho servito in tempi turbolenti e posso garantire impegno personale, chiaro e senza riserve, sotto la mia guida la CIA non riprenderà il programma di detenzione e interrogatori", ha detto nel corso di un'audizione sull'intelligence in commissione al senato.

Haspel ha sottolineato che supporta la legge, gli standard di trattamento dei detenuti e non esporrà al rischio agenti della CIA con la "richiesta di adottare azioni rischiose e controverse".

Nell'ambito del programma "interrogatori, detenzione", che la CIA ha cominciato a fare dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, sono state utilizzate torture, che ufficialmente venivano chiamate "avanzate tecniche di interrogatorio". Il luogo più noto dove è stato effettuato tale programma è la prigione di Guantanamo.

La Haspel stessa è oggetto di critiche dei difensori dei diritti umani, che la accusano di essere coinvolta nella tortura negli interrogatori in una prigione segreta della CIA in Thailandia.

Correlati:

Esperto: la Haspel a capo della CIA significherà il ritorno alla tortura
Fallita operazione CIA per la fuga del medico che consegnò Bin Laden
“La CIA si è sempre intromessa nelle elezioni di altri paesi”
Sonda spaziale Zuma potrebbe essere aereo sperimentale CIA
Tags:
CIA, Gina Haspel, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik