20:14 18 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
1134
Seguici su

Perché non abbiamo ancora scoperto la presenza di civiltà aliene? si chiede l'ABC in un articolo scritto da un anonimo tra i giornalisti della redazione. Può essere, che gli apparecchi non sono buoni o le distanze sono troppo grandi?

La nuova ipotesi è contenuta in un recente studio, pubblicato sul sito ArXiv e rilasciata all'International Journal of Astrobiology.

"Probabilmente, su pianeti più massicci i voli spaziali costano molte volte di più" ha detto in un'intervista a Space.com il ricercatore indipendente Michael Kippke. Pertanto, queste civiltà non hanno satelliti o spedizioni sulla Luna o telescopi spaziali come Hubble.

Il giornale ricorda che i ricercatori hanno scoperto fuori dal sistema solare molti pianeti, tra cui ci sono i cosiddetti "super-Terra". "Sono rocciosi, la loro massa non è inferiore di 10 volte alla massa della Terra", scrive il quotidiano. Secondo l'ipotesi dell'esperto, su questi pianeti la gravità è un grande ostacolo per lo sviluppo del volo spaziale, e, forse, anche per lo sviluppo della civiltà nel suo complesso.

Ha calcolato che sul pianeta "Kepler-20b", che ha oltre il 70% in più della Terra ed è 10 volte più pesante, per uscire dall'orbita un razzo deve sviluppare una velocità di 96648 km/h 2, 4 volte superiore a quella sulla Terra. Ciò significa che più volte aumenteranno i costi di combustibile e la dimensione del missile.

"È estremamente improbabile che una civiltà delle super-Terre esplori le stelle" ha concluso l'esperto in un'intervista al Daily Mail.

Correlati:

Il Pentagono alla ricerca di alieni
Dimostrata l'impossibilità del contatto con gli alieni
La NASA lancerà un "cacciatore" di alieni
Tags:
Spazio, Volo, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook