07:48 17 Agosto 2018
A projection of cyber code on a hooded man is pictured in this illustration picture taken on May 13, 2017

Usa, nel 2017 cybercrime ha causato perdite di oltre 1,4 miliardi a più di 300.000 vittime

© REUTERS / Kacper Pempel/Illustration
Mondo
URL abbreviato
202

Lo ha rilevato nel suo rapporto annuale l'Internet Crime Complaint Center (IC3).

Il governo degli Stati Uniti ha ricevuto oltre 300.000 denunce di reati informatici nel 2017, con vittime che hanno riportato perdite complessive per oltre 1,4 miliardi di dollari. Lo ha rilevato nel suo rapporto annuale l'Internet Crime Complaint Center (IC3).

"I dati del rapporto dell'FBI rappresentano un totale di 301.580 reclami con perdite riportate superiori a $ 1,4 miliardi — si legge nel testo —. I primi tre tipi di crimine segnalati dalle vittime nel 2017 sono stati il mancato pagamento / mancata consegna, la violazione dei dati personali e il phishing".

Altre questioni importanti sono state la compromissione della posta elettronica aziendale, il ransomware, la frode del supporto tecnico e l'estorsione, afferma il rapporto. Le persone anziane hanno subito maggiori perdite da frodi su Internet rispetto a quelle più giovani. Quelli tra i 40 ei 49 anni hanno registrato perdite per oltre 275 milioni e quelli sopra i 60 per 342 milioni, rispetto a 156 milioni per quelli tra i 30 ei 39 anni e quasi 68 milioni per i ventenni.

Correlati:

Cybersecurity, Russia: pronti a lavorare con USA contro il Cybercrime
Tags:
cyber-security, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik