11:29 17 Agosto 2018
Militanti del Daesh

Assistente Khamenei: gli USA trasferiscono i militanti dell’ISIS in Afghanistan

© AP Photo / File
Mondo
URL abbreviato
16191

Il generale Yahya Rahim Safavi, assistente del leader supremo iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha affermato che gli Stati Uniti stanno trasferendo in Afghanistan i militanti dell’ISIS. Lo riporta l'agenzia Tasnim.

"Le autorità americane hanno ammesso la creazione dell'ISIS, e oggi abbiamo le prove che stanno trasferendo l'ISIS in Afghanistan", ha detto Safavi. 

Secondo lui, gli Stati Uniti stanno distruggendo l'intera regione e la presenza di questo paese in Medio Oriente non è sicura. 

"Se oggi Trump solleva questioni circa l'accordo sul nucleare iraniano è a causa delle battute d'arresto che ha subito in Iran. Gli americani sono costretti a lasciare la Siria e ritirarsi dall'Asia occidentale, e non possono farcela con il grande popolo dell'Iran", ha aggiunto Safavi. 

In precedenza, il capo dello Stato Maggiore iraniano Mohammad Bakeri aveva esternato i suoi sospetti circa il piano degli USA di trasferire i militanti dell'ISIS in Afghanistan. Anche l'ex ministro della Difesa iraniano, Ahmad Vahidi, aveva asserito che "le forze occidentali" dopo la sconfitta dell'ISIS in Siria e in Iraq avrebbero trasferito i militanti di questa organizzazione in Afghanistan e Asia centrale.    

Correlati:

I paesi della NATO propongono di inviare altri 1.500 militari in Afghanistan
Afghanistan, Lavrov rivela quando sarà prossimo incontro gruppo SCO
Afghanistan: un anno dopo la "madre di tutte le bombe"
Tags:
militanti, trasferimento, terrorismo, ISIS, Afghanistan, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik