22:32 20 Agosto 2018
Sergey Lavrov

Lavrov accusa le autorità britanniche per il rifiuto di accesso agli Skripal

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Mondo
URL abbreviato
Avvelenamento Skripal (121)
7202

Il rifiuto consolare di Londra per l'accesso all'ex-dipendente della GRU Sergei Skripal e sua figlia Yulia può essere considerato come un rapimento o intenzionale isolamento.

Questa dichiarazione l'ha fatta il ministro degli esteri russo Serghei Lavrov in un'intervista alla rivista italiana "Panorama".

"E' assolutamente inaccettabile", ha aggiunto il ministro.

Secondo lui, Londra sostituisce il lavoro professionale di esperti dei meccanismi internazionali con vuote dichiarazioni e "megafoni" diplomatici.

"Il comportamento delle autorità britanniche provoca molti problemi. In particolare, si tacciono le informazioni sulle attività del laboratorio segreto a Porton Down, a Salisbury, nascosto dai servizi segreti britannici", ha detto Lavrov.

Mosca in primo luogo si preoccupa per lo stato di salute delle vittime, "coinvolte dagli inglesi in questa provocazione", ha aggiunto.

All'inizio di marzo l'ex agente Sergei Skripal e sua figlia sono stati avvelenati a Salisbury. Questo ha provocato un grande scandalo internazionale e ha aggravato le relazioni tra Russia e Occidente. Londra ha accusato Mosca di essere coinvolta nell'incidente, la Russia smentisce categoricamente.

Tema:
Avvelenamento Skripal (121)

Correlati:

Conferenza stampa congiunta di Lavrov con i suoi colleghi turchi e iraniani
Afghanistan, Lavrov rivela quando sarà prossimo incontro gruppo SCO
Lavrov: Corea del Nord vuole garanzia di sicurezza in cambio del suo programma nucleare
Tags:
avvelenamento, Sergej Lavrov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik