08:49 20 Novembre 2018
Un caccia delle Royal Air Force, Gran Bretagna

Londra ammette che a seguito di raid aereo in Siria, un civile è stato ucciso

© REUTERS / Justin Tallis
Mondo
URL abbreviato
4112

Il Ministro della Difesa britannico Gavin Williamson ha ammesso che durante un attacco aereo sulla Siria, a cui ha partecipato l'Air Force britannica, è rimasto ucciso un civile.

"Siamo spiacenti che l'attacco aereo del 26 marzo 2018 contro lo Stato Islamico si sia concluso con l'uccisione non intenzionale di civili. Durante l'attacco contro tre combattenti Daesh un civile su una moto all'ultimo momento attraversato la zona dell'attacco, ed è stato inavvertitamente ucciso" ha dichiarato Williamson.

Secondo il Ministro, le autorità del Regno Unito stanno facendo di tutto per "minimizzare il rischio per la popolazione civile".

È stato riferito che l'aviazione britannica ha effettuato circa 1600 raid contro le posizioni dello Stato Islamico in Siria come parte della coalizione antiterrorismo.

Correlati:

L'ambasciata russa contesta Londra sul "successo" della missione in Siria
Leader opposizione laburista condanna partecipazione di Londra nei raid in Siria
Lavrov: Mosca ha le prove dei legami di Londra con gli attacchi con armi chimiche a Duma
Tags:
Crisi in Siria, Conflitto in Siria, Siria, Bombardamenti in Siria, Il Ministero della Difesa, Gavin Williamson, Siria, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik