04:17 26 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 9°C
    Ufficio di un centro ricerche militare a Barzeh distutto nel raid, provincia di Damasco, Siria

    Ministero Esteri siriano denuncia la coalizione internazionale alle Nazioni Unite

    © Sputnik . SPUTNIK
    Mondo
    URL abbreviato
    7320

    Il Ministero degli Esteri siriano ha inviato una lettera alle Nazioni Unite in relazione con gli attacchi della coalizione internazionale di martedì, che, secondo l'agenzia nazionale SANA, sono costati la vita a 25 persone.

    "La Coalizione internazionale, in violazione del diritto internazionale, continua sterminio del popolo siriano, così come continua a sostenere sistematicamente i rimanenti terroristi dello Stato Islamico, confermando in questa maniera che il suo unico scopo è quello di minare la sovranità, l'unità e la sicurezza della Siria, così come l'estensione della crisi" cita la lettera l'agenzia SANA inviata al Segretario Generale delle Nazioni Unite e al Consiglio di sicurezza dell'organizzazione.

    Secondo l'agenzia, la Siria, nel suo discorso, ancora una volta ha chiesto che il Consiglio di Sicurezza adempia ai propri obblighi e che fermi i "crimini di guerra e i crimini contro l'umanità commessi dalla coalizione", così come ponga fine alla presenza illegale di truppe straniere e americane in Siria.

    L'agenzia Sana ha detto Martedì che almeno 25 persone nel villaggio di El Fadyl in provincia di Hasaka sono state vittime di attacchi aerei della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti.

     

    Correlati:

    Siria, Macron: Aumenteremo impegno militare nella coalizione
    L’attacco missilistico in Siria ha cambiato le sortite della coalizione occidentale
    Coalizione USA ammette di aver provocato la morte di 800 civili in Siria e Iraq
    Siria, raid aereo della coalizione Usa contro le forze di Assad
    Tags:
    guerra, Morti, Morte, Nazioni Unite, Stato Islamico, Coalizione internazionale, Coalizione internazionale anti-Daesh, Coalizione USA anti ISIS, Coalizione, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik