07:27 23 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 14°C
    Polizia sta di fronte alla casa dell'ex 007 russo Sergei Skripal

    Zakharova: perché era necessario "il caso Skripal"

    © AP Photo / Frank Augstein
    Mondo
    URL abbreviato
    3370

    La Russia ha qualcosa da raccontare sul caso Skripal, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

    "Sicuramente, il comitato investigativo russo, l'ambasciata russa nel Regno Unito, il ministero degli esteri vi delizierà le notizie dal fronte. Abbiamo qualcosa da raccontare", ha detto la Zakharova al programma "Domenica sera con Vladimir Solovyov" al canale "Rossiya 1".

    "Il caso Skripal" è stato necessario per giustificare l'attacco in Siria di USA e Gran Bretagna, ora è passato in secondo piano, ha detto la portavoce.

    "Ne stavamo parlando appena è iniziato "il caso Skripal"… coerente con la Siria. Il colpo alla Siria è stato inferto. "Eccellente". Già in questa fase questo tema stesso, a quanto pare,… è stata la scommessa, in cui speravano. A quanto pare, è riuscita", ha detto la Zakharova al programma "Domenica sera con Vladimir Solovyov".

    Ha osservato che da allora l'interesse della stampa britannica per il "caso Skripal" è quasi svanito.

    Non ci sono prove dell'uso di armi chimiche in Siria, ma i britannici "avevano in mano le informazioni per quanto riguarda l'uso di armi chimiche della Russia nel Regno Unito", ha detto Zakharova. A Salisbury il 4 marzo sono stati avvelenati l'ex-agente della GRU Sergei Skripal e sua figlia Yulia, ha provocato un grande scandalo internazionale. Londra sostiene che nell'avvelenamento con la sostanza A234 sia coinvolto lo stato russo, Mosca smentisce categoricamente.

    USA, Gran Bretagna e Francia, nella notte del 14 aprile hanno causato attacchi missilistici su oggetti governativi siriani, secondo loro, utilizzati per la produzione di armi chimiche. Le autorità siriane hanno ripetutamente affermato che l'intero arsenale chimico è stato portato via sotto il controllo OPAC. Il presidente Vladimir Putin ha definito l'attacco un atto di aggressione contro uno stato sovrano, inoltre, né esperti militari russi, né locali non hanno confermato l'attacco chimico, alibi dell'attacco.

    Correlati:

    Avvelenamento Skripal
    La Russia ha ricevuto le risposte dalla Gran Bretagna sul "caso Skripal"
    Media britannici sospettano ex spia russa dell'avvelenamento di Skripal
    Lavrov: secondo scienziati svizzeri, per avvelenamento Skripal, utilizzata la sostanza BZ
    Tags:
    Dichiarazione, Maria Zakharova, Gran Bretagna, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik