05:02 18 Agosto 2018
Teheran, Iran

Iran intende sostituire l'inglese con il russo nel sistema d’istruzione

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
11230

L’Iran intende sostituire l’inglese con il russo in qualità di seconda lingua nel sistema d’istruzione. Sono già in corso i colloqui con il Ministero dell’istruzione russo. Lo ha affermato il Ministro dell'Istruzione dell'Iran Seyyed Mohammad Bathaei.

"La politica educativa del governo è di interrompere il monopolio della lingua inglese come seconda lingua straniera e di aggiungere altre lingue straniere, in particolare il russo" ha detto Bathaei.

In un'intervista con Sputnik il prominente studioso iraniano, Dottore in scienze pedagogiche, Decano della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università degli Studi Azad di Teheran, Direttore del Dipartimento di preparazione traduttori di lingua russa e compilatore del dizionario russo-persiano Mohsen Shojaie ci parla di quanto tempo avrà bisogno la lingua russa per mettere radici nel sistema educativo iraniano, e quali difficoltà possono sorgere lungo la strada:

"Da un punto di vista morfologico l'inglese è molto più vicino alla lingua persiana che al russo: sia nella pronuncia, sia nella struttura e nella sintassi. La prima difficoltà nel padroneggiare la lingua russa che sorge negli studenti è la pronuncia corretta di parole e lettere. A questo proposito, la lingua russa per gli iraniani è molto più complicata dell'inglese. Pertanto, possiamo dire che per la maggior parte degli iraniani il russo è considerato una delle lingue più difficili da studiare.

Ma c'è un altro aspetto a cui bisogna prestare attenzione. Ne ho più volte parlato con i miei colleghi in Russia in uno degli ultimi incontri della Fondazione culturale IA Goncharova. Siamo vicini alla Russia. E questo è molto importante. Pertanto, dovremmo fare il miglior uso del nostro buon vicinato. La Russia è una delle potenze mondiali. Questa circostanza gioca un ruolo importante e quindi dobbiamo sfruttare questa opportunità di vicinato. Nella prima fase dobbiamo imparare la lingua dei nostri vicini e non solo a livello di politica e diplomazia.

Al fine di diffondere la lingua russa in Iran come seconda lingua straniero e allargare l'insegnamento del Farsi nelle scuole russe è necessario allargare e intensificare la nostra cooperazione nei settori scientifico, tecnico e commerciale. Cioè, è necessario che aziende e organizzazioni russe lavorino in Iran. E le compagnie iraniane dovrebbero lavorare su una base di parità in Russia in regioni molto diverse. È per questo che aumenterà la domanda di specialisti che conoscono entrambe le lingue. Se tale lavoro non verrà svolto, sarà difficile diffondere l'insegnamento delle lingue russa e persiana nei nostri paesi. In Iran è stato fatto molto lavoro per insegnare la lingua russa nelle università. Ma oggi la domanda di specialisti con conoscenza del russo supera la domanda del mercato. È necessario uniformare questo divario, non pensare alla scala della divulgazione della lingua, ma al miglioramento della qualità dell'insegnamento e della padronanza degli studenti".

Sulla domanda se gli scolari iraniani sono pronti a scegliere il russo come lingua straniera, il Dott. Shojaie ha risposto

"Il metodo di studiare una lingua straniera (inglese) nelle ordinarie scuole iraniane è inefficiente, è molto obsoleto. Se prendi una classe delle scuole superiori che studia l'inglese solo nel programma scolastico senza lezioni aggiuntive e tutoraggio, allora difficilmente sarà in grado di parlare inglese. Non capisce molto bene i film o la letteratura in inglese. Sarebbe ancora peggio se con questo metodo venisse insegnato il russo, che è molto più complicato dell'inglese. Inoltre, è necessario tener conto della mentalità iraniana. Oggi  su 1.000 famiglie iraniane solo una è pronta a insegnare ai propri figli il russo anziché l'inglese. È necessario superare il divario culturale che esiste ancora tra i nostri popoli. Forse un giorno le famiglie iraniane conoscendo il popolo russo decideranno di far studiare il russo ai propri figli anziché l'inglese".

Correlati:

Il Cremlino commenta il possibile rinnovo dell'accordo nucleare con l'Iran
Trump minaccia Iran, Macron è già stato in USA e la Merkel ci sta andando
Iran: pronti a riprendere programma nucleare se USA si ritirano dall'accordo
Tags:
Istruzione, Linguaggio, Scuola, Istruzione, lingua russa, scuola, Sputnik, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik