08:05 24 Maggio 2018
Roma+ 14°C
Mosca+ 13°C
    Grigory Rodchenkov (foto d'archivio)

    L'accusatore del doping di stato russo non conferma le accuse in tribunale

    © Sputnik . Valeriy Melnikov
    Mondo
    URL abbreviato
    10419

    L'ex direttore del laboratorio anti-doping di Mosca e l'informatore dell'agenzia internazionale anti-doping (WADA) Grigory Rodchenkov non ha potuto confermare nel corso dell'udienza presso il Tribunale Arbitrale dello Sport (Tas) parte delle sue accuse sul sistema di doping in Russia, emerge dai materiali sul sito del tribunale sportivo.

    Non so e non ho visto

    Nel corso dell'udienza, Rodchenkov ha dichiarato di non sapere come avvenisse la consegna degli steroidi nelle gare internazionali all'estero o negli allenamenti.

    Inoltre l'ex direttore del laboratorio ha affermato di non aver mai distribuito tra gli atleti sostanze dopanti e di non essere a conoscenza se ci fossero state direttive dall'alto su come far usare i farmaci agli atleti.

    Scandalo doping

    Nel 2016 Grigory Rodchenkov ha dichiarato al New York Times che almeno 15 vincitori di medaglie durante le Olimpiadi di Sochi facevano parte del "programma di doping di Stato" della Russia.

    Correlati:

    Putin sicuro, lo scandalo doping contro la Russia ha matrice politica
    Putin: atleti accusati di doping devono essere difesi nei tribunali civili
    Doping, WADA scagiona 95 atleti russi: “legittime richieste di danni materiali e morali”
    Mclaren ammette l'assenza di sostegno statale per il doping in Russia
    Russia, governo approva misure per la lotta al doping nello sport
    Tags:
    Sport, doping, Tribunale Arbitrale per lo Sport di Losanna - TAS, WADA, Richard McLaren, Grigory Rodchenkov, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik