07:03 15 Agosto 2018
Sex doll

Esperti commentano nuovo bordello con prostitute-robot in apertura a Mosca

© AFP 2018 / JOEL SAGET
Mondo
URL abbreviato
10510

Questa primavera a Mosca aprirà il primo bordello legale con prostituite-robot. Le bambole del sesso sostituiranno una persona? E quali sono le basi sociali e psicologiche della robotica nell'ambito dei servizi sessuali? Sputnik ha discusso con gli esperti queste e altre questioni.

Per Lev Shcheglov, dottore in scienze mediche, il Dolls Hotel avrà un ruolo marginale nell'industria del sesso russa.

"La società russa è ancora piuttosto conservatrice. Ogni innovazione sessuale è percepita con sospetto e, talvolta, persino con ostilità. Ma col tempo tutto si normalizzerà, a meno che l'opinione pubblica non venga riscaldata artificialmente dalla stampa e dalla televisione. All'inizio degli Anni '90, quando aprì il primo sex-shop a Mosca si creò una lunga fila, come quando aprì il primo McDonald's. Oggi ci sono circa 200 negozi di questo tipo a Mosca. Coloro che ne hanno bisogno ci vanno; chi invece è a disagio semplicemente non li prende in considerazione. Il Dolls Hotel troverà i suoi clienti. Dopotutto, ogni società è eterogenea… Le notizie di alcuni media stranieri sulla pericolosa dipendenza degli uomini dalle bambole del sesso mi sembrano esagerate".

Secondo Alexander Poleev, professore e autore di libri di divulgazione scientifica sulla sessuologia, è sicuro che nessun surrogato sessuale, come un robot, possa sostituire un vero e proprio partner.

"Nessuna tecnologia sarà mai in grado di trasmettere le stesse sensazioni come la nostra pelle reagisce al tatto. Per molti aspetti è questa (e non solo l'impressione visiva) che modella la nostra attrazione. È anche per questo che si raggiunge il vero piacere sessuale tra un uomo e una donna".

Entrambi gli esperti sono d'accordo sul fatto che il nuovo bordello possa, in qualche modo, essere un passo verso la legalizzazione della prostituzione.

"Con la legalizzazione della prostituzione i servizi sessuali saranno posti sotto lo stretto controllo dello stato", crede Shcheglov.

Inoltre, l'utilizzo di prostitute-robot potrebbe anche risolvere i problemi legati alle relazioni tra uomo e donna.

"Alcuni uomini semplicemente non sono in grado di stabilire in modo indipendente relazioni sessuali con le donne. L'insoddisfazione nascosta può degenerare in aggressività", ha osservato Poleev.

 

Correlati:

A Mosca aprirà il primo bordello con robot-prostitute
Tags:
prostitute, bordello, esperti, Opinione, robot, Mosca, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik