08:16 24 Maggio 2018
Roma+ 14°C
Mosca+ 13°C
    Philip Hammond

    Media: Londra non adotterà nessuna punizione “all’americana” per Mosca

    © AFP 2018 / Stefan Wermuth
    Mondo
    URL abbreviato
    419

    È improbabile che il Regno Unito introdurrà sanzioni contro la Russia, come hanno fatto gli USA, perché richiede un difficile accordo con l'intera Unione Europea. Lo ha dichiarato il Cancelliere dello Scacchiere di sua Maestà Philip Hammond , citato dal Daily Telegraph.

    Regno Unito e Stati Uniti "non staranno spalla a spalla contro il regime di Putin", in quanto è improbabile che l'UE accetterà sanzioni più severe contro Mosca — ha detto Hammond.

    Il giornale ricorda che l'UE e gli Stati Uniti hanno mobilitato il Regno Unito dopo il caso Skripal, e poi Regno Unito, Francia e Stati Uniti hanno lanciato un attacco missilistico congiunto contro obiettivi siriani presumibilmente collegati alle armi chimiche.

    "Tuttavia, per quanto riguarda le sanzioni finanziarie, l'unità è difficile da raggiungere, dal momento che il Regno Unito ha appoggiato solo quelle misure adottate dalle Nazioni Unite e dall'Unione europea", dice l'articolo.

    Secondo Philip Hammond, Londra probabilmente non introdurrà sanzioni contro Mosca, equivalenti a quelle che ha introdotto Washington in risposta alle operazioni militari russe e al "tentativo di distruggere le democrazie occidentali".

    "Mentre siamo ancora nell'UE, con pochissime eccezioni, non avremo sanzioni indipendenti", ha osservato Hammond.

    Correlati:

    Theresa May valuta cosa fare con gli investimenti dei russi nel Regno Unito
    Regno Unito, ambasciata russa commenta raccomandazioni a boicottare lo SPIEF
    La Russia vuole dal Regno Unito spiegazioni per la perquisizione dell'aereo di Aeroflot
    Tags:
    Sanzioni, Philip Hammond, Regno Unito, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik