07:20 23 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 14°C
    Esplosione nucleare

    Business Insider racconta potenza distruttiva dei nuovi missili russi Status-6

    © flickr.com/ Pierre J.
    Mondo
    URL abbreviato
    4433

    Le armi nucleari russe con cui saranno armati i droni sottomarini sono in grado di distruggere intere città costiere. Lo riferisce Business Insider.

    La rivista si riferisce al nuovo, temibile complesso "Status-6", noto nella stampa estera come "l'arma dell'apocalisse".

    I droni sottomarini saranno armati con testate da 50 megatoni. Come osserva giornale, una testata nucleare da 20 a 50 megatoni che esplede in prossimità della linea costiera può generare uno tsunami di forza pari a quello verificatosi in Giappone nel marzo 2011. Inoltre, secondo gli esperti, un'esplosione subacquea può generare onde alte fino a 100 metri.

    La pubblicazione fa notare che l'esplosione di un siluro "Status-6" sotto la superficie marina può proiettare in aria diverse tonnellate di acqua marina che ricadrebbero sulla zona interessata sotto forma di pioggia radioattiva con conseguenze catastrofiche. Se l'esplosione si verificasse al largo di città come Los Angeles o San Diego, gli effetti distruttivi del fallout nucleare sarebbero ancora più forti a causa delle frequenti brezze marine.

    Lo scorso primo marzo il presidente russo Vladimir Putin, durante il suo messaggio annuale all'Assemblea federale, ha presentato gli ultimi tipi di armi russe che non hanno analoghi al mondo. Tra queste ha menzionato la creazione di droni sottomarini equipaggiati di testate nucleari capaci di raggiungere profondità e velocità superiori ai sottomarini convenzionali.

     

    Correlati:

    USA installano armi laser su nave da sbarco USS Portland
    Il Pentagono progetta di "recuperare" nello sviluppo delle armi ipersoniche
    Media svelano progetti USA per armi ipersoniche
    Tags:
    catastrofe, Potenziale bellico, Media, armi nucleari, Armi, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik