07:14 23 Maggio 2018
Roma+ 17°C
Mosca+ 14°C
    Portaerei USA Harry S. Truman

    Le conseguenze dal piano USA per lasciare la portaerei "Harry Truman" nel Mediterraneo

    © AP Photo / Mass Communication Specialist 3rd Class J. M. Tolbert
    Mondo
    URL abbreviato
    6530

    Igor Korotchenko, direttore della rivista "Difesa Nazionale" e membro del Consiglio Pubblico presso il ministero della Difesa russo, ha commentato l'indiscrezione secondo cui gli Stati Uniti valuterebbero la possibilità di lasciare nel Mar Mediterraneo la portaerei "Harry Truman" per contenere la Russia e la Cina.

    L'esperto ha ritiene che se questa decisione verrà concretizzata il suo fine è rafforzare la pressione sulla Russia e sulla Siria.

    "Consideriamo questo evento come una tendenza estremamente pericolosa, dal momento che la presenza di una portaerei sufficientemente potente nel Mediterraneo consente agli Stati Uniti in caso di qualche nuova provocazione contro Bashar Assad di utilizzare uno strumento di attacco più forte".

    Secondo Korotchenko, questo tipo di decisioni sono emblematiche della volontà di Washington di non rinunciare all'uso della forza contro Damasco.

    Correlati:

    WP: Putin sarà ricordato per la Siria, la Crimea e la spaccatura con l'Occidente
    Oggi la Siria, e domani?
    Esperto: i bombardamenti USA non cambieranno la situazione in Siria
    Die Welt: la Siria è diventata un laboratorio per i conflitti del XXI secolo
    Media comunicano piani USA di lasciare portaerei nel Mediterraneo
    Tags:
    Geopolitica, Politica Internazionale, Difesa, Sicurezza, crisi in Siria, marina USA, Siria, Mediterraneo, USA, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik