08:03 22 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 10°C
    Douma dopo la liberazione dai terroristi

    Diplomatico russo all'OPCW promette di portare all'Aja come testimone bambino siriano

    © Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
    Mondo
    URL abbreviato
    8340

    Mosca farà tutto il possibile per portare alla sede dell'organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) il bambino siriano testimone diretto della messinscena dell'attacco chimico nel centro di Douma, ha dichiarato in un'intervista con NTV il rappresentante permanente della Russia presso l'OPCW Alexander Shulgin.

    Il diplomatico ha sottolineato che non c'è altro modo per convincere i rappresentanti dei Paesi occidentali della natura scenica delle foto e dei video pubblicati sul web.

    "Non vogliono sentire nulla <…> Ovunque dove passano, ci sono distruzione e caos. Si sono fissati di rovesciare Assad ed il suo governo, non interessa altro. La questione chimica è solo una scusa. Non c'è nessuna prova, non possono dimostrare nulla nemmeno ai loro alleati più vicini", ha detto Shulgin.

    Precedentemente in onda sul canale televisivo "Rossiya 24", il bambino Hasan Diab ha raccontato i dettagli della messinscena dei Caschi Bianchi sull'attacco chimico nella Ghouta orientale.

    Correlati:

    Siria: dalle fake news alle bombe
    WP: Putin sarà ricordato per la Siria, la Crimea e la spaccatura con l'Occidente
    Siria, la Russia esorta l'Occidente a non interferire nelle indagini sull’attacco chimico
    Militari russi trovano nuove prove della produzione delle armi chimiche in Siria
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Occidente, Armi chimiche, crisi in Siria, Organizzazione per l'interdizione delle armi chimiche (Opcw), Alexander Shulgin, Russia, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik