14:07 24 Maggio 2018
Roma+ 22°C
Mosca+ 22°C
    Vladimir Putin

    WP: Putin sarà ricordato per la Siria, la Crimea e la spaccatura con l'Occidente

    © Sputnik . Alexey Druzhinin
    Mondo
    URL abbreviato
    20238

    Nel suo quarto e, probabilmente, ultimo mandato Vladimir Putin lavorerà per assicurarsi di essere ricordato come un leader forte che ha ripristinato la grandezza internazionale della Russia, ma che ha anche peggiorato le relazioni con l'Occidente. Lo scrive il Washington Post.

    Mentre i rapporti russo-americani sono in una situazione di stallo, il presidente russo Vladimir Putin starebbe pensando a come preservare la sua eredità. Secondo il Washington Post, nel suo quarto e probabilmente ultimo mandato, Putin lavorerà per diventare il leader che ha restaurato la grandezza internazionale della Russia, ne ha stabilizzato l'economia e migliorato il tenore di vita. Tuttavia, nonostante il fatto che la politica estera aggressiva di Putin sia popolare all'interno del paese, ha posto la Russia in una situazione difficile, che potrebbe influenzare negativamente questa popolarità.

    Gli sforzi di Putin per ripristinare la grandezza della Russia ha trascinato la nazione in uno scontro costoso e prolungato con gli Stati Uniti e i loro alleati, che alcuni osservatori definiscono una nuova guerra fredda. Ma per lasciare un'eredità positiva, Putin dovrà riconoscere la politica degli Stati Uniti e chiedere la revoca delle sanzioni per far ripartire l'economia russa.

    La pubblicazione nota che i russi considereranno uno dei principali successi di Putin l'annessione della Crimea. Ma se questa causerà la perdita delle relazioni con l'Ucraina e l'Unione Europea essa si trasformerà in un onere economico aggiuntivo per la Russia.

    Tuttavia quando i rapporti con l'Occidente si sono disintegrati, la Russia ha migliorato le sue relazioni con altri paesi orientali, in particolare l'appoggio del regime di Assad in Siria contro i ribelli.

    La Russia è l'unico paese che ha buoni rapporti non solo con Damasco e i suoi alleati, ma anche con la maggior parte delle forze nella regione, tra cui il curdi, la Turchia e Israele.

    "Il coinvolgimento della Russia nel conflitto siriano potrebbe essere uno dei principali successi internazionali di Putin, ma solo se questo intervento non si rivelerà troppo costoso in relazioni economiche e diplomatiche, e se il regime siriano sarà abbastanza stabile in futuro. È difficile prevedere come Putin uscirà da questi conflitti complicati, ognuno dei quali è in grado di minare la sua reputazione all'interno del paese", conclude l'articolo.

    Correlati:

    Usa-Russia, Lavrov: Putin pronto a incontrarsi con Trump
    Penna stilografica appartenuta a Putin venduta all'asta per 63mila € in Francia
    George W. Bush definisce Putin “stratega intelligente”
    Tags:
    relazioni, Occidente, politica, popolarità, Opinioni della stampa, Vladimir Putin, Crimea, Siria, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik