00:51 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
15040
Seguici su

Le autorità statunitensi hanno rifiutato di rilasciare il visto alla prima ballerina del teatro Bolshoi Olga Smirnova e al primo solista di Jacopo Tissi che si sarebbero dovuti esibire lunedì al Lincoln Center di New York.

"Neppure durante la guerra fredda si era arrivati a tanto. Al contrario, le arti, tra cui il balletto, aiutano sempre… a sciogliere il ghiaccio della diffidenza, a ridurre la tensione nelle relazioni internazionali", ha commentato l'accaduto il ministero degli Esteri russo.

Dietro le quinte del Bolshoi
© Sputnik . Alexandr Kryazhev
Il dicastero ha osservato che gli americani hanno sempre apprezzato gli artisti del teatro Bolshoi, e che di sicuro non saranno grati alle autorità per averli privati della partecipazione alla "grande cultura russa".

Il famoso cantante russo Iosif Kobzon, in un'intervista a RT, ha accusato le autorità statunitensi di "oscurantismo", di voler distruggere la cultura attraverso azioni politiche scellerate.

Anche gli organizzatori degli spettacoli di Smirnova e Tissi sostengono che il rifiuto di concedere il visto ai due artisti ha una giustificazione politica.

Correlati:

Cremlino: Stati Uniti impediscono deliberatamente l'emissione di visti ai piloti russi
Scienziati russi chiedono aiuto alla NASA per i visti USA
Skripal, ambasciata russa: Impatto su rilascio visti a brittanici
Tags:
bolshoi, balletto, visti, teatro, artista, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook