08:00 22 Maggio 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 10°C
    Asteroide

    Gli scienziati hanno trovato la prova dell'esistenza di un pianeta scomparso

    CC BY 2.0 / Hubble ESA / Artist's view of watery asteroid in white dwarf star system GD 61
    Mondo
    URL abbreviato
    360

    Un gruppo di astronomi provenienti da Francia, Germania e Svizzera, ha studiato i diamanti trovati all'interno del meteorite "al-Mahat al-Sitta".

    Hanno concluso che è parte di un pianeta antico andato distrutto. Il lavoro degli scienziati è stato pubblicato sulla rivista Nature Communications. Nel mese di ottobre 2008 nell'atmosfera si è abbattuto l'asteroide ТС3. I suoi frammenti si sono sparsi sulla sabbia del deserto Nubiano, nel nord del Sudan. Sono stati raccolti circa 50 frammenti, questa raccolta è stata chiamata "al-Mahat al-Sitta".

    I ricercatori hanno calcolato che alcune impurità contenute in questi diamanti, avrebbero potuto formarsi solo ad altissima pressione, più di 20 gigapascal. Questo dimostra che i cristalli sono cresciuti all'interno di un grande corpo celeste, non sono nati dalla collisione con la Terra.

    Gli scienziati suggeriscono che l'antico pianeta distrutto si è formato milioni di anni fa, era delle dimensioni di Marte o Mercurio.

    "Il nostro studio ha dimostrato che i relitti sono di un enorme pianeta scomparso, distrutto dopo una collisione circa 4,5 miliardi di anni fa" dicono gli astronomi.

    Correlati:

    Per Kiev il Nord Stream 2 è una minaccia per l'intero Pianeta
    Un americano e un indiano hanno fatto un panino con la Terra (il pianeta)
    WMO lancia l’allarme: il Pianeta è a rischio shock termico
    Gli astronomi hanno trovato un anello al pianeta nano Haumea
    Tags:
    Scoperta nuovo pianeta, Sudan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik