00:58 16 Novembre 2018
Aleppo, Siria

Voi bombardate la Siria e io non voglio più la vostra cittadinanza

© Sputnik . Zaher Tahhan
Mondo
URL abbreviato
10842

Cittadino francese residente a Rio de Janeiro rinuncia alla cittadinanza per protesta contro l'attacco alla Siria.

David Uzal, francese e residente in Brasile da 20 anni, è un artista e un fervente critico del presidente Emmanuel Macron.

"Ho scritto direttamente al consolato [francese] a Rio de Janeiro, dove mi hanno gentilmente detto i tre modi per rinunciare alla cittadinanza. Domani andrò alla polizia federale dell'aeroporto Galeão per sapere quali procedure sono necessarie per ottenere la cittadinanza brasiliana", ha detto Uzal a Sputnik.

Secondo lui, la Francia è troppo incline a seguire le direttive politiche degli Stati Uniti.

"Ero seduto a casa e ho provato un tale rigetto verso questo paese invia missili in un altro paese senza motivo, seguendo ciecamente la politica degli Stati Uniti", ha affermato.

Uzal ha anche detto che non gli dispiacerebbe ricevere la cittadinanza russa perché, a suo parere, la Russia sta svolgendo un ruolo importante in Medio Oriente.

"Se la Russia mi offrisse la cittadinanza, non dubiterei un solo secondo. Mi piacerebbe davvero, e lo dico apertamente perché considero la Russia l'unica forza contro la follia ideologica degli Stati Uniti".

Uzal ha ammesso di aver scritto una lettera al presidente russo Vladimir Putin, spiegandole la sua posizione riguardo l'attacco alla Siria e chiedendogli di approvare la richiesta per la cittadinanza russa.

L'attacco sferrato dagli Stati Uniti insieme a Gran Bretagna e Francia contro la Siria dello scorso 4 aprile ha suscitato numerose critiche e proteste in tutto il mondo. Anche l'ex cantante dei Pink Floyd, Roger Waters, ha criticato l'attacco nel corso di un concerto a Barcelona.

 

Correlati:

“Nessun bombardamento in Siria, la guerra avanza solo nei media”
Teheran commenta il bombardamento israeliano in Siria
In Siria un nuovo bombardamento aereo di Israele
Tags:
cittadinanza, Bombardamento, Protesta, Siria, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik