03:04 25 Aprile 2018
Roma+ 12°C
Mosca+ 9°C
    Aereo della coalizione USA anti-Daesh

    L’attacco missilistico in Siria ha cambiato le sortite della coalizione occidentale

    © AFP 2018 / US NAVY / MC2 JACOB G. SISCO
    Mondo
    URL abbreviato
    10245

    L’attacco missilistico di sabato di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia contro la Siria ha apportato alcune modifiche alle sortite della coalizione guidata dagli USA, ha detto il portavoce, il colonnello Ryan Dillon.

    "Valutiamo sempre il livello di minaccia… Alcune misure sono state implementate" ha detto Dillon in un briefing al Pentagono.

    Non ha spiegato esattamente quali cambiamenti sono stati condotti, ma ha chiarito che il numero di attacchi della coalizione non è diminuito. Al contrario, secondo Dillon, le statistiche delle ultime settimane mostrano un lieve aumento del numero di attacchi degli Stati Uniti contro i militanti del gruppo terroristico dello Stato islamico.

    Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la Francia la mattina del 14 aprile hanno colpito con attacchi missilistici le strutture del governo siriano, che a detta loro erano adibite a produrre armi chimiche. Le autorità siriane hanno ripetutamente affermato che l'intero arsenale chimico è stato portato fuori dal paese sotto il controllo dell'OPAC.

    Correlati:

    Die Welt: la Siria è diventata un laboratorio per i conflitti del XXI secolo
    Siria, giornalista statunitense: nessuna prova di attacco chimico a Douma
    Proteste a Londra e New York dopo l'attacco in Siria (VIDEO)
    Sottomarini russi impediscono agli inglesi di attaccare la Siria
    Tags:
    guerra, Coalizione, Coalizione anti-ISIS, Pentagono, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik