02:49 16 Luglio 2018
The GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast (MOAB) bomb. (File)

Afghanistan: un anno dopo la "madre di tutte le bombe"

© REUTERS /
Mondo
URL abbreviato
519

L'aeronautica militare USA il 13 aprile 2017 ha fatto saltare la rete di tunnel dell'ISIS nella provincia afghana di Nangarha con una delle bombe non nucleari più grandi mai costruite.

L'arma GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast (abbreviato: MOAB) è chiamata "la madre di tutte le bombe". E ' stata creata nel 2003, ma fino all'anno scorso non è mai stata usata. Sputnik ha chiarito con gli abitanti di Kabul, testimoni dell'evento e gli esperti, cosa in realtà c'era dietro le azioni USA. Gli USA hanno trasformato il paese in un banco di prova per i test delle armi.

Wahid Mozhdah, politologo ed esperto, dice: "l'uso di bombe con un tale costo per la distruzione di poche persone non ha nessuna logica. In realtà, hanno semplicemente sperimentato in Afghanistan questa bomba. Gli USA in realtà non lottano con i terroristi. Hanno fatto dell'Afghanistan un banco di prova per testare le armi".

Con i soldi spesi per la creazione della bomba, sarebbe stato possibile ripulire l'Afghanistan. Gli abitanti di Kabul, che hanno partecipato al sondaggio di Sputnik sugli eventi dello scorso anno, hanno parlato dei risultati dell'operazione americana. Seyed Jahed Hashemi ha sottolineato l'inutilità di un tale atto USA:

"La madre di tutte le bombe ad Achin nella provincia di Nangarhar non doveva essere usata, perché l'uso di una così grande bomba per distruggere i terroristi in una piccola provincia non ha senso. Quando la bomba è stata sganciata, il numero di militanti dell'ISIS non era così grande da giustificarne l'utilizzo. Con i soldi che gli USA hanno speso per la creazione della bomba, si poteva ripulire l'Afghanistan dai militanti.

Masih Nezami ha detto: "questo ha avuto conseguenze negative per la psiche dei bambini e delle donne. Gli abitanti erano terribilmente spaventati. Credo che l'uso della "Madre delle bombe" è il piano strategico USA che hanno sperimentato su di noi. Non credo che avrebbero usato una bomba da 1.5 miliardi di dollari per distruggere i militanti ISIS.

Le conseguenze dell'uso di queste bombe sono terribili. Da molti anni gli afgani vivono in condizioni di guerra. Il numero dei militanti cresce".

Shah Saeid ha detto: "l'uso di tali bombe, una delle quali è caduta ad Achin, è solo un pretesto per lo sfruttamento delle nostre risorse e promozione dei loro interessi. Se vogliono usare le bombe contro i talebani e militanti ISIS, allora perché non le gettano nei centri dove sono i terroristi e la lanciano ad Achin, dove non ci sono terroristi, e ci sono minerali?"

Il paese è un laboratorio per esperimenti, secondo Nazifa Soltanzai:

"Credono che l'Afghanistan sia un laboratorio, dove è possibile utilizzare la tecnica militare o la "Madre di tutte le bombe". Essi ritengono che l'Afghanistan sia un paese arretrato, una loro colonia, noi, gli afgani, in questa guerra abbiamo subito molto: nel corpo e nello spirito, in termini psicologici. L'uso di tali bombe pericolose porta gravi danni e conseguenze per noi". Il corrispondente Shakib Ahmad ha detto: "se parliamo di distruggere i terroristi, sono state uccise 60-70 persone. "La madre di tutte le bombe", lanciata in Afghanistan, è stata utilizzata nell'interesse dei paesi avanzati.

Non ha senso spendere 1.5 miliardi di dollari per distruggere i terroristi in un piccolo covo. La bomba può essere utilizzata in altre zone, per distruggere un maggior numero di terroristi.

Questo è stato solo un esperimento. Prima hanno inventato la bomba, poi hanno voluto provarla, un anno fa".

Per Sher Shah Navabi, giornalista, gli eventi in Achin sono un trauma psicologico per la popolazione:

"Quando un anno fa è stata utilizzata la Madre delle bombe nella provincia di Nangarhar, sono stato uno dei corrispondenti, che è andato a coprire l'evento. Un paio di settimane non siamo riusciti a raggiungere il luogo. Uno dei comandanti militari ci ha detto che la distruzione era enorme e l'obiettivo erano i terroristi. 70-80 persone sono state uccise in un tunnel. Quando il governo ha concluso l'inchiesta, siamo stati in grado di arrivare sul posto e intervistare i residenti locali. Ci hanno detto cose orribili. Hanno detto che la bomba era così pericolosa, che si rifletteva sul loro stato mentale".

La bomba era un avviso alla Russia e altri paesi: gli USA possono usare le loro armi.

"L'ISIS è una forza creata nella regione dalle potenze regionali. Quando vogliono proteggersi dai danni, mandano in Afghanistan qualcosa per destabilizzare la situazione nel paese. Se si considera la posizione geografica dell'Afghanistan, si può vedere che il nostro paese è un ottimo posto per il rifugio. Siamo stati ad Achin, dove ci sono gole e montagne. Chiunque è in grado di organizzare campi di addestramento. Il governo non può controllarlo. Pertanto, gli USA hanno voluto mettere in guardia il vecchio rivale, la Russia, per dire che possono utilizzare le armi. Questo è anche un messaggio per il popolo dell'Afghanistan, noi siamo per loro solo un laboratorio per i test.

Come reporter credo che i soldi che gli USA hanno speso per la creazione delle bombe e la distruzione dell'ISIS, potevano darli alle forze di sicurezza afghane, per fornire loro equipaggiamento. Inoltre, si potrebbero fornire alle forze di sicurezza razzi e dotare l'aviazione dell'Afghanistan. In realtà, gli USA volevano mostrare a Iran, Cina, Russia e Corea del Nord, che hanno armi che non possono competere con gli USA in un luogo di interesse comune. Questo è il primo motivo. Il secondo è che hanno contraddizioni interne del paese nella guerra con i talebani. Trump ha detto che distruggerà l'ISIS in Afghanistan. In realtà lo ha rafforzato in Afghanistan: l'Europa e gli USA hanno cercato di gettare i militanti fuori da Siria e Iraq".

Correlati:

Afghanistan, prigionieri moldavi dei talebani chiedono aiuto per tornare a casa
I piccioni di Kabul aiuteranno a portare la pace in Afghanistan
Come potranno 50 soldati polacchi cambiare il destino della guerra in Afghanistan?
Tags:
bomba, Bomba, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik